Poligrafici Editoriale, nel 2016 ritorno all’utile di 0,8 milioni di euro

31 marzo 2017

Andrea Riffeser Monti, ad di Poligrafici Editoriale

Il Consiglio di Amministrazione della Poligrafici Editoriale si è riunito ieri per l’esame del bilancio al 31 dicembre 2016. L’anno si è chiuso per il Gruppo con risultati che rappresentano un solido punto di ripartenza, a conclusione del triennio 2014-2016 interessato da interventi di riorganizzazione societaria e industriale. Il 2016 ha visto un ritorno ad un utile netto consolidato.

Nel corso degli ultimi esercizi il margine operativo lordo ha quasi triplicato il proprio valore, da 5,6 milioni di euro del 2013 agli attuali 15 milioni di euro (+16,7% sui 12,8 milioni di euro del 2015), portandosi, nell’ultimo esercizio, al 10% dei ricavi totali. Nel 2016 i ricavi netti consolidati ammontano a 150,4 milioni di euro rispetto a 162,4 milioni di euro del 2015.

L’indebitamento finanziario netto, nell’ultimo triennio, è passato dai 78,4 milioni di euro di fine 2013 ai 41,7 milioni al 31 dicembre 2016. Il Gruppo Poligrafici Editoriale evidenzia un risultato positivo netto di 0,8 milioni di euro contro una perdita di 2,5 milioni di euro del precedente esercizio. I ricavi della vendita dei prodotti editoriali registrano una flessione del 2,8%. I ricavi pubblicitari consolidati si riducono complessivamente del 7,2%.

In particolare, la raccolta pubblicitaria sui quotidiani cartacei éditi dal Gruppo registra una contrazione del 6,2%, con un decremento del 14,2% per la pubblicità commerciale nazionale, mentre la raccolta locale, comprensiva della rubricata, finanziaria e di servizio, segna una flessione del 3,7%. L’andamento della raccolta pubblicitaria online evidenzia una riduzione del 6,1% principalmente per effetto delle minori concessioni gestite (-2,9% a perimetro omogeneo).

In particolare i ricavi per la vendita di quotidiani e riviste sono pari a 82,7 milioni di euro mentre i ricavi pubblicitari consolidati ammontano a  55,4 milioni di euro (59.697 milioni di euro nel 2015) di cui  47,2 milioni di euro relativi alle testate cartacee édite dalla Poligrafici Editoriale.

La raccolta pubblicitaria on line dei siti riconducibili a Quotidiano.net è pari a 5 milioni di euro. Gli interventi di riorganizzazione editoriale e industriale hanno determinato una diminuzione, rispetto al precedente esercizio, dei costi operativi consolidati di 8,7 milioni di euro (-11%) e del costo del lavoro consolidato, al netto degli oneri derivanti da incentivi all’esodo e prepensionamenti, di 3,9 milioni  di euro (-5,8%).