Rcs, i ricavi di ‘Cibo a Regola d’Arte’ crescono del 30% con 20 partner commerciali

28 marzo 2017

Zanaboni (dg Rcs Pubblicità): “Attività di content marketing integrate nel palinsesto e amplificazione crossmediale sul Sistema Corriere del food”, che in 2 anni raddoppia il fatturato

di Valeria Zonca

È stata presentata ieri la quinta edizione di Cibo a Regola d’Arte, l’evento organizzato dal Corriere della Sera con la partnership istituzionale della Regione Lombardia (che partecipa  anche con il brand di promozione territoriale in Lombardia), che si terrà all’UniCredit Pavilion di Milano nei giorni 31 marzo e 1-2 aprile.

Tema di quest’anno ‘Le parole del gusto’ che i vari protagonisti della tre giorni cercheranno di interpretare: sono previsti 50 special guest tra esperti di gastronomia, tra cui 28 chef, ma anche scrittori, musicisti, attori e food blogger. Cibo a Regola d’Arte metterà a disposizione del pubblico il meglio del mondo nazionale e internazionale del food, con incontri, momenti teatrali, showcooking, conversazioni, laboratori di cucina esclusivi per adulti e bambini, tutti legati dal filo conduttore del linguaggio.

Una formula che è cresciuta di anno in anno, dalla sua nascita, diventando un punto di riferimento non solo per gli appassionati di cucina ma per tutta la città. Le masterclass sono gratuite con accesso libero fino a esaurimento posti; i laboratori con gli chef e le wine experience sono invece a pagamento e con posti limitati (la capienza è di 30 persone per i laboratori e 70 per le wine and spirits experience).

Il programma completo è disponibile su: ciboaregoladarte.it/programma.

“Cibo a Regola d’Arte è un format che ci rende orgogliosi perché è un prodotto realizzato internamente da Rcs Live, la società di Rcs Pubblicità che sviluppa eventi e da Rcs Studio, che produce contenuti integrati di marketing – ha dichiarato Raimondo Zanaboni, direttore generale di Rcs Pubblicità -. Un evento che si è sviluppato negli anni con progetti di comunicazione articolati che le aziende hanno imparato ad apprezzare sempre più. Lo dimostra anche il numero di partner che hanno aderito alla prossima edizione, giunto a 20, che rappresenta un incremento del 30% dei ricavi. Il nostro format è sempre più una piattaforma in grado di ingaggiare i food brand in una logica narrativa di forte impatto nei confronti dell’audience. Attività di content marketing attentamente curate e integrate nel palinsesto e amplificazione crossmediale sul Sistema Corriere”.

Il Sistema Corriere sulla cucina comprende: la carta con le pagine di settimanali di Tempi Liberi; la Food Issue, un numero speciale con 80 pagine in abbinamento al Corsera che ha anche una edizione online; il canale online Cucina Corriere che conta 4 milioni di pagine viste al mese; la web serie ‘Racconti di cucina’ su Corriere.it che è anche un libro della food editor Angela Frenda (direttore artistico di Cibo a Regola d’Arte;  l’evento di Milano e la partecipazione al salone del Gusto di Torino, a Top Chef e a Cucina Healthy; l’edizione one shot che uscirà in autunno Amica Kitchen; l’organizzazione di weekend lunghi dedicati al cibo in cui i giornalisti del Corriere Viaggi accompagneranno i lettori.

Main partner della prossima edizione dell’evento milanese sono Ferrarelle e Nespresso (per il primo anno), official partner Alce Nero, Pam Panorama, Formaggi dalla Svizzera, beer partner Birrificio Angelo Poretti, wine partner Bellavista Franciacorta e Tenuta La Badiola, supporter Agugiaro&Figna, Gemma di mare, Norge, Petti e Zymil. Sponsor tecnici dell’evento si confermano Ilve e Zwilling Group.

Completano il panel dei ‘sostenitori’ NOVE di Discovery Italia, Radio Italia come radio ufficiale, Bibendum in qualità di official catering, Edra in qualità di design partner. Zonin e Pastificio Garofalo sono invece main partner e supporter di Cucina Blog Award, il nuovo premio internazionale dedicato alla comunicazione del cibo online.

Sabato 1 aprile i vincitori, scelti in base ai tanti voti giunti dai lettori e al gradimento della giuria, saranno proclamati e festeggiati durante un’esclusiva Pop Up dinner, con ospiti i blogger di food e un menù degli chef del ristorante londinese Honey&Co.

“Cibo a Regola d’Arte funziona perché è frutto dell’integrazione del lavoro di redazione, editore e adv. L’azienda continuerà a puntare sugli eventi ma si è focalizzata su quattro: Cibo a Regola d’Arte, appunto, Il Bello dell’Italia che partirà il 22 aprile, Corriere Innovazione, sempre in aprile, e Il tempo delle donne a settembre. Negli ultimi due anni il Sistema Food ha saputo attirare tanti investitori non tradizionalmente presenti sul Corriere ed è cresciuto tanto da raddoppiare il fatturato adv. L’obiettivo è quello di crescere anche nel 2017”, ha concluso Nicola Speroni, direttore Divisione Corriere della Sera. L’evento è promosso da una campagna realizzata internamente e veicolata sui mezzi del gruppo.