L’energia di Bebe Vio in campo per Sorgenia

27 marzo 2017

di Andrea Crocioni


“Non conta quanto è difficile la sfida, conta l’energia che ci metti!”. Questo è il claim della nuova campagna di Sorgenia che ha scelto la campionessa paralimpica Bebe Vio come propria testimonial (vedi notizia).

“Dietro questa scelta – ha spiegato Gianfilippo Mancini, ad di Sorgenia – c’è la volontà di legarci a un’idenità giovane, fiduciosa, ottimista. La versatilità di Bebe, la sua innata simpatia e la sua capacità di comunicare ne fanno la testimonial perfetta, in grado di parlare a tutti i target di Sorgenia: da quello corporate, a quello business sino ad arrivare ai clienti residenziali cui è destinata la nostra offerta digitale”.

In tutta la campagna, partita domenica e  firmata dall’agenzia  RED Robiglio&Dematteis, i concetti di energia e sfida sono centrali e strettamente correlati a quello di scelta con cui l’azienda, lo scorso luglio, ha presentato la propria innovativa offerta per le famiglie e il nuovo posizionamento sintetizzato nel pay off ‘Your Next Energy’.

“Una comunicazione – ha sottolineato Simone Lo Nostro, Market & ICT Director – che si sposa pienamente con la svolta aziendale di inizio 2015 che ha visto il nostro rientro nel mercato residenziale”.

Lo spot, prodotto da Mercurio con la regia dei Samen, andrà in onda secondo la programmazione più affine al target di riferimento sui canali dei circuiti Rai, Publitalia, Digitalia, Cairo, Sky, Discovery e Class.

La campagna, pianificata da TMM Media, prevede anche 2 soggetti stampa, sui più diffusi quotidiani: Corriere della Sera, La Repubblica, La Stampa, Il Sole 24 Ore, Il Messaggero, MF.

Ad aprile comincerà la pianificazione sul web con alcuni soggetti ad hoc. Nei prossimi mesi è prevista  una presenza in radio rivolta al target delle piccole imprese e delle partite iva, con la voce di Bebe Vio a fare da filo conduttore. Attualmente Sorgenia ha 200 mila clienti (equamente ripartiti fra business e residenziale).

“Il budget di comunicazione è modulabile e sarà legato al ritorno di vendita – ha detto Lo Nostro -. La nostra ambizione è chiudere 1.200 contratti a settimana, vorrebbe dire superare i 50 mila l’anno. Vista la nostra natura totalmente digitale, il 75% dell’investimento sarà sul web”.