Altice acquista Teads per 285 milioni di euro

22 marzo 2017

Pierre Chappaz

Altice, il colosso delle telecomunicazioni di proprietà del miliardario franco-israeliano Patrick Drahi, ha comunicato di avere raggiunto l’accordo per acquisire Teads per 285 milioni di euro. “L’acquisizione permetterà di combinare gli asset strategici di Teads e Altice in maniera del tutto complementare” si precisa in una nota.

Altice fornirà ai propri clienti soluzioni data-driven basate sulle audience, attraverso piattaforme multi-screen, (tv, digital, mobile e tablet). Inoltre, fornirà una piattaforma pubblicitaria aperta e intelligente all’industria dei media, ai programmatori e ai distributori di programmazioni video multicanale.

L’acquisizione colloca Altice in una posizione unica per far crescere su scala globale la propria piattaforma di advertising e per monetizzare meglio i dati derivanti dall’attività core nelle telecomunicazioni e nel business dei contenuti. L’operazione  apporterà immediati benefici commerciali e finanziari al business in ambito pubblicitario di Altice; in particolare saranno resi disponibili a Teads dati di prima parte, per i mercati Usa e Francia.

Il senior management di Teads, che comprende l’Executive Chairman Pierre Chappaz e il Chief Executive Officer Bertrand Quesada, continuerà a guidare il business, acconsentendo a reinvestire una porzione significativa dei propri ricavi. Pierre Chappaz si unirà al Management Board di Altice, in qualità di responsabile di tutte le attività di advertising.  La chiusura dell’accordo è prevista per metà 2017.

Altice è una multinazionale che opera nei settori cable, fibra, telecommunicazioni, contenuti, media e advertising ed è presente in 4 macroregioni: Europa occidentale (Francia, Portogallo e Svizzera), Stati Uniti, Israele e i territori d’oltremare (che comprendono i Caraibi Francesi, le regioni dell’Oceano Indiano e la Repubblica Dominicana).

Altice fornisce servizi ad alta velocità (Pay Tv ad alta definizione, internet veloce a banda larga e telefonia fissa) e, in alcuni paesi, servizi di telefonia mobile aziendali e privati. È inoltre attiva nel mondo dei media con un portfolio di canali (News, Sports, Lifestyle etc.) e Premium content su nonlinear platform; infine produce contenuti originali (serie tv, film etc.).

Altice è inoltre il quarto fornitore di banda larga negli Stati Uniti dopo aver acquisito nel 2016 Cablevision per 17,7 miliardi di dollari. Il colosso di tlc fattura circa 14 miliardi di euro ed è quotato alla Borsa di Amsterdam con una capitalizzazione di circa 30 miliardi di euro.

“La convergenza di telecomunicazione, contenuto e pubblicità è al centro del nostro business – ha commentato Michel Combes, ceo di Altice -. C’è un notevole valore incrementale che viene generato dai nostri asset. Teads, con una presenza considerevole nel mercato di Altice, particolarmente notevole in US e Francia, ci permetterà di offrire una reale e unica value proposition ai brand e alle agenzie da un lato, e alle media industry, ai programmatori e ai fornitori, dall’altro. E’ questa value proposition – data-driven, misurabile e multiscreen – che ci consentirà di accrescere significativamente il nostro business advertising. Siamo davvero felici di diventare partner di Pierre, Bertrand e del loro talentuoso team”.

Teads, primo video advertising marketplace al mondo, con un bacino di utenza di oltre 1,2 miliardi di utenti unici, di cui 720 milioni su dispositivi mobili, nel 2016 ha registrato una crescita organica delle revenue del 44% rispetto all’anno precedente, fino a 187,4 milioni di euro stimati.

“Siamo entusiasti di dare vita a questa nuova fase della storia di Teads e di entrare a tutti gli effetti nel prestigioso team internazionale di Altice – ha dichiarato Chappaz -. Fin dal principio ci siamo battuti per offrire ai nostri clienti soluzioni di advertising superiori, basate su performance misurabili e innovazione tecnologica. Come parte di Altice, saremo in grado di offrire soluzioni ancora più personalizzate e data-driven ed espanderemo la nostra value proposition dal mondo digitale verso una piattaforma multiscreen, che include TV, digital, mobile e tablet. E’ proprio questa offerta differenziata che permetterà ad Altice e Teads di riscuotere un successo unico all’interno del mercato pubblicitario globale”.