Triboo, Giangiacomo Corno nuovo ad del comparto Media

22 marzo 2017

Giangiacomo Corno

Subentra nella carica a Gabriele Mirra

Triboo Spa, società quotata al mercao AIM di Borsa Italiana, rafforza il team manageriale del proprio settore Media affidando a Giangiacomo Corno la direzione e il coordinamento del comparto media di Triboo, cui fanno capo le società editoriali HTML.IT, Brown Editore, Media Prime e le concessionarie Triboo Media e Prime Real Time.

Giangiacomo Corno, già CFO del gruppo, negli ultimi tre anni ha coordinato la procedura di quotazione all’AIM e le numerose operazioni di M&A. Subentra nella carica di amministratore delegato a Gabriele Mirra che lascia il gruppo dopo aver contribuito al Reverse Merge Take Over con Triboo Digitale e alla conseguente creazione di una delle più rilevanti realtà aziendali nel panorama digitale italiano.

A Pietro Cassago viene affidato il ruolo di cfo di Gruppo. Per condurre la parte Media del Gruppo Triboo, Giangiacomo Corno ha chiamato a bordo del nuovo team manageriale Shahram Bahadori in qualità di Product and Innovation Officer ed Elisabetta Parodi come Publisher Manager confermando Paolo Velluto nel suo ruolo di Chief Sales Officer. Cristina Pianura, già alla guida di Prime Real Time è stata nominata Chief Operation Offcer mentre a Dario Bozzi è stata affidato il progetto di integrazione della neo acquisita Triboo Data Analytics trait d’union strategico tra le due anime media e digitale di Triboo e in generale, il progetto di sviluppo dei dati e del loro utilizzo trasversale all’interno di Triboo Media. Novità anche sul fronte acquisizioni.

Triboo S.p.A comunica di aver finalizzato il conseguimento di una partecipazione pari al 51% del capitale sociale di E-Photo S.r.l. di Milano, attraverso la sua controllata Triboo Digitale s.r.l. La restante partecipazione pari al 49% del capitale sociale di E-Photo S.r.l. è rimasta di titolarità, paritetica, delle socie fondatrici. E-Photo opera nel settore della produzione di attività fotografiche per l’e-commerce, ed ha realizzato nell’esercizio 2016 ricavi per 1,7 milioni di euro, con un EBITDA pari a circa il 12,7%, e PFN positiva per 87 mila euro.