LloydsFarmacia lancia il presidio sanitario di prossimità con Medicorner

21 marzo 2017

di Andrea Crocioni


Nella vita di tutti giorni la farmacia rappresenta il luogo in cui i cittadini si recano per ricevere un primo consiglio in ambito di salute, cura e benessere, tanto da essere ormai un punto di riferimento ‘a portata di mano’ in tema di prevenzione.

Per questo la rete LloydsFarmacia – controllata dal gruppo Admenta Italia che gestisce le 85 farmacie a marchio distribuite capillarmente in tutta la città – ha deciso di lanciare a Milano un presidio di sanità leggera in collaborazione con Chorafarma che, con il progetto Medicorner, si propone di sviluppare un modello di assistenza sanitaria integrata. L’iniziativa, presentata ieri a Palazzo Marino, è in linea con il piano di politiche per la cultura della salute promosso dall’Assessorato alle Politiche Sociali, Salute e Diritti del Comune di Milano.

Medicorner mette a disposizione di tutti i pazienti, a costi sostenibili, servizi di sanità leggera in telemedicina in diversi ambiti: dalla cardiologia al respiratorio, con esami come elettrocardiogramma e spirometria. In pratica all’interno delle farmacie nasce un luogo di cura capace di fornire i servizi di diagnostica più richiesti. Il servizio sarà attivo in 12 farmacie, coprendo 8 dei 9 Municipi della città, ma gli esami saranno prenotabili in tutta la rete LloydsFarmacia. L’iniziativa sarà comunicata in-store e sul web. E’ stata realizzata anche una campagna attraverso il circuito di affissioni comunale, on air dal 14 marzo al 28 marzo, attiva su 110 impianti con 220 manifesti.

La creatività è stata curata da Communication Juice. Contestualmente all’arrivo di Medicorner, in tutte le LloydsFarmacie di Milano, a partire dal mese di aprile, saranno donati a persone in difficoltà 500 autotest diagnostici per glicemia e colesterolo. Un’operazione che vede enti locali e aziende private collaborare per tutelare il tessuto sociale e promuovere una cultura della salute e del benessere più diffusi.