Legambiente e Ogilvy Change contro lo spreco con #giuilrubinetto

16 marzo 2017

di Andrea Crocioni


Non sono le parole ma le azioni a fare la differenza. Partendo da questo questo assunto Legambiente e Ogilvy & Mather hanno dato vita al progetto #giuilrubinetto, una campagna no profit di sensibilizzazione sullo spreco idrico, rivolta ai bambini delle scuole elementari. Lasciare aperto il rubinetto per due minuti mentre ci si lava i denti, infatti, comporta in media lo spreco di 32 litri d’acqua potabile al giorno. Lo scopo dell’operazione, lanciata in occasione della ‘Giornata Mondiale dell’Acqua’ del 22 marzo, è stimolare il cambiamento spontaneo e permanente di abitudini in questo piccolo gesto quotidiano d’igiene personale.

“L’idea è nata in seno a Ogilvy Change, la nostra unit che applica gli studi scientifici di economia comportamentale e psicologia nella realizzazione di interventi finalizzati a orientare positivamente le decisioni e le azioni delle persone”, ha spiegato Guerino Delfino, chairman e ceo del Gruppo di comunicazione, intervenuto ieri alla conferenza di presentazione dell’iniziativa insieme al direttore generale di Legambiente Stefano Ciafani. “Usando tecniche di nudging – ha proseguito Delfino – possiamo spingere le persone ad adottare comportamenti virtuosi in totale libertà. Molto spesso, infatti, le nostre azioni sono frutto di automatismi. L’obiettivo è creare consapevolezza”.

La ‘spinta gentile’ arriverà ai bambini attravero un kit che comprende il braccialetto elastico Aqualoop e un dépliant informativo sullo spreco d’acqua. Il bracciale svolgerà il ruolo di strumento ludico e didattico. I bambini coinvolti, infatti, saranno invitati a indossarlo e ad avvolgerlo intorno alla leva del rubinetto quando si laveranno i denti. In questo modo ogni volta che la leva verrà alzata per aprire l’acqua, l’elasticità del bracciale la riabbasserà interrompendo il flusso. Con il tempo, inoltre, Aqualoop passerà dalla sfera del gioco a quella di promemoria del comportamento da tenere. Ogilvy ha curato la realizzazione di un sito composto da una landing page che presenta nel dettaglio il progetto.

La campagna, che coinvolgerà circa 10.000 bambini, si svolgerà in alcune scuole e piazze di Agrigento, Ancona, Boiano (CB), Eboli (SA), Genova, Grosseto, Foligno, Milano, Napoli, Noci (BA), Palermo, Piove di Sacco (PD), Roma, Tolentino, Verona, Vicenza e nelle tappe di Foligno, Bologna, Vicenza, Asti e Milano del Treno Verde di Legambiente. Sarà messo in Rete sui canali social di Legambiente Scuola e Formazione un video che ‘racconterà’ lo spreco quotidiano di acqua e la soluzione ideata da Ogilvy Change e dall’associazione ambientalista. A margine della conferenza, Guerino Delfino ha parlato dei prossimi obiettivi del Gruppo: “Il 2017 è partito bene, ma ci muoviamo in un mercato complesso: il cambiamento è talmente veloce che bisogna sempre esempre pronti ad agire con tempestività. Stiamo lavorando al ‘Next Chapter’ di Ogilvy, il rinnovamento del nostro ‘sistema operativo’.

Un passaggio legato all’evoluzione organizzativa voluta a livello internazionale da John Seifert, ceo di Ogilvy & Mather Worldwide. Il percorso dovrebbe completarsi entro la fine di quest’anno. Al centro di questo cambiamento, che possiamo dire essere già presente nella cultura di Ogilvy in  Italia, c’è il concetto di conoscenza e di leadership di pensiero”. Una trasformazione che in concreto dovrebbe portare a una maggiore integrazione delle agenzie del Gruppo, con un possibile ‘consolidamento’ delle stesse in un’unica struttura.