Panorama d’Italia cresce e va all’estero. Nel 2016 giro d’affari da 4 milioni di euro

16 marzo 2017

Giorgio Mulè, Catiuscia Marini, Roberto Maroni e Michele Emiliano

di Laura Buraschi


Forte del successo ottenuto nelle passate edizioni, con un totale di 13 milioni di persone raggiunte, torna per il quarto anno Panorama d’Italia, la live&media experience di Panorama, che racconta l’Italia direttamente dalle sue piazze con iniziative ed eventi aperti a tutti.

Le 10 nuove tappe coinvolgono 13 città italiane da aprile (con il via a Torino dal 5 all’8) a novembre, toccando  Bologna (19-22 aprile), Pavia (17-20 maggio), Spoleto, Norcia e Montefalco (7-10 giugno), Bari (28 giugno-1 luglio), Trieste e Udine (6-9 settembre), Olbia (27-30 settembre), Milano (15-21 ottobre), Caserta (8-11 novembre) e Ragusa (22-25 novembre), passando attraverso una tappa speciale a New York con l’evento ‘This is Italy – Parts Unknown’, dal 31 ottobre al 2 novembre. L’edizione 2017 della manifestazione è stata illustrata ieri a Milano dal direttore di Panorama Giorgio Mulè, alla presenza di sindaci e rappresentanze delle diverse località coinvolte oltre che dei Presidenti delle Regioni Lombardia, Puglia e Umbria: Roberto Maroni, Michele Emiliano e Catiuscia Marini.

“Come ogni creatura, in questo caso editoriale, anche Panorama d’Italia ha il suo percorso di crescita – ha commentato Mulé -. Dopo aver reso ‘permanente’ la settimana dedicata a Milano, quest’anno, oltre alle 10 tappe italiane, abbiamo deciso di fare il grande salto: l’America”.

In tre anni il pubblico intervenuto direttamente agli appuntamenti nelle 30 città è stato di 320 mila persone, con 1.123 tra ospiti e relatori (tra cui anche 17 Ministri, 15 Presidenti di Regione e 26 Sindaci), 1.210 i media mobilitati per 636 eventi aperti al pubblico, 511 imprenditori nelle tavole rotonde con il coinvolgimento di oltre 1.800 aziende (tra cui anche 500 start-up innovative) e infine 37 università e 121 sponsor complessivi.

“Nel 2016 il giro d’affari di Panorama d’Italia è stato di circa 4 milioni di euro – spiega Carlo Mandelli, direttore generale dei Periodici Italia del Gruppo Mondadori -. L’anno precedente era stato di tre milioni, questo significa che parliamo di un appuntamento in forte crescita, tanto più che quest’anno varcherà anche i confini. Panorama d’Italia non è solo un evento collaterale ma fa parte del ‘sistema Panorama’ insieme al settimanale e a Icon  e Icon Design (che quest’anno conteranno rispettivamente 8 e 9 edizioni, ndr), che a loro volta stanno avendo ottimi risultati, basti pensare che nei primi 4 mesi del 2017 Icon Design cresce del 36%. Nel complesso, dei 29-30 milioni di euro di fatturato del sistema nel 2016, il 62% deriva da tutto ciò che non è il cartaceo”.

Saranno poi svelate oggi le ulteriori novità che Mondadori ha in serbo per i periodici, come la testata dedicata a Giallo Zafferano e il familiare Spy (ma si tratta ancora di un nome in codice) attualmente in fase di test. Per quanto riguarda invece le novità del 2017 di Panorama d’Italia, Inthera, società del gruppo Mondadori, realizzerà una ricerca dedicata al territorio di ogni tappa per conoscere le opinioni dei cittadini su lavoro, fiducia nel futuro e aspettative, senso di appartenenza, valori sociali, grado di soddisfazione dei servizi.

Si rafforza inoltre la presenza di Focus, che porta a quattro gli eventi organizzati in ogni tappa. Più attenzione inoltre alle startup, con il concorso ‘Eureka: l’idea diventa impresa’ che premia le idee d’impresa e i progetti più innovativi finalizzati al benessere collettivo delle comunità locali, e alle scuole, con vari momenti dedicati. Nel corso delle tappe non mancheranno appuntamenti di spettacolo: a Milano per esempio, tra gli ospiti ci saranno Benji & Fede, protagonisti di un evento unico in favore della Lega del Filo d’Oro. A Spoleto invece ci sarà una serata speciale di musica e solidarietà, con la partecipazione di Serena Autieri, Giovanni Allevi e Niccolò Agliardi.

Panorama d’Italia può contare sul supporto di numerosi partner: Ab medica, Autostrade per l’Italia, Cobat, Eataly, EICMA, Enel, Grimaldi Lines, IBM, Intesa San Paolo, Lenovo, Lottomatica, Università Telematica Pegaso, Poste Italiane, Sicily by Car, Teva. La charity partnership con la Lega del Filo d’oro accompagnerà tutte le date del tour. Tappa per tappa, inoltre, sono attive media partnership con i principali quotidiani, tv e radio locali.

Panorama d’Italia è realizzato in collaborazione con Triumph Group International per la produzione esecutiva e la logistica; la piattaforma di iscrizione è gestita da The Rocks, mentre la strategia digitale è realizzata e curata da FpS Media.