Nasce Milano4You, la prima città nativa digitale

15 marzo 2017

È stata presentata ieri Milano4You, la prima città ‘nativa digitale’ che sorgerà in un’area di 300 mila metri quadrati tra i comuni di Segrate, Pioltello e Vimodrone.

L’operazione voluta e guidata dalla società di real estate R.E.D., in collaborazione con il Politecnico di Milano, Samsung e IBM, pone al centro della smart city ‘la persona’ e le sue esigenze qualitative del vivere oltre a quelle dell’abitare, unendo innovazione tecnologica a sostenibilità, mobilità e rispetto per l’ambiente.

Il progetto dello Studio Sagnelli Associati prevede, infatti, un mix di abitazioni libere e di social housing, unità commerciali, una residenza per anziani, un centro sportivo e culturale: il tutto ‘immerso’ in un ambiente altamente tecnologico che, grazie a infrastrutture di fibra e wireless ad alta velocità e a funzionalità cognitive d’avanguardia, consentirà di applicare le più moderne soluzioni di Internet of Things alla vita di tutti i giorni. I lavori cominceranno a fine 2017.

“Alla base c’è l’idea di una tecnologia discreta che migliora la qualità della vita – ha spiegato Angelo Turi, amministratore di R.E.D. -. L’intero progetto nasce da un approccio multidisciplinare secondo un concept che integra il progetto architettonico, l’infrastruttura energetica, l’infrastruttura digital e la piattaforma social”.

Una smart city ‘costruita da zero’, insomma, dove la valorizzazione dei big data avrà un ruolo cruciale: l’immensa quantità dei dati ottenuti tramite questo processo sarà infatti monetizzata e restituita agli abitanti sotto forma di servizi, welfare urbano e riduzione di costi. (C.C.)