Retequattro cambia aspetto e parla al pubblico con 11 star del canale

13 marzo 2017

Nuove sigle, nuovi inserti tra un programma e l’altro, nuovo sound design: da ieri i telespettatori di Retequattro trovano una grafica di rete diversa.

L’obiettivo è unire due vite: quella delle persone reali e quella del canale televisivo, come fosse anch’esso una persona in carne e ossa. Ogni nuovo inserto in onda rende Retequattro più calda e vicina al proprio pubblico: infatti sono proprio i volti protagonisti del canale a rivolgersi direttamente agli spettatori. Sono 11 le star che parlano al pubblico di Retequattro, riprese all’aperto in alcune grandi città italiane: Paolo Del Debbio, Emanuela Folliero, Alessandro Cecchi Paone, Toni Capuozzo, Davide Mengacci, Stella Pende, Barbara De Rossi, Gianluigi Nuzzi, Maurizio Belpietro, Alessandra Viero. Più volte nel corso della giornata, i nuovi inserti e i nuovi suoni della grafica di Retequattro comunicano al pubblico lo stile caldo e coinvolgente del canale diretto da Sebastiano Lombardi.

La nuova immagine di rete ideata dalla Direzione Creativa Mediaset guidata da Mirko Pajè, è realizzata in stile cinematografico, ma non artificiale, ed è orientata alla poetica del quotidiano. La macchina da presa parte dall’interno del logo, attraverso lo spazio vuoto del quattro, per poi allargarsi in un totale che rivela la presenza, concreta e tridimensionale in scena. L’azione ha una doppia funzione: di cornice grafica arancione, sempre presente, e di rappresentazione del punto di vista dello spettatore. Il processo di realizzazione della campagna, dal momento in cui è nata l’esigenza da parte della rete, alla messa in onda della stessa, si è sviluppato nell’arco di 18 mesi, compresa l’elaborazione dell’idea creativa.

Il restyling si dispiega attraverso tre direttrici: con i bumper, cioè un breve annuncio, filmato o di animazione, che precede una sequenza di spot pubblicitari oppure separa la promozione dai programmi; con gli ident, cioè una pillola istituzionale, che scandisce il palinsesto e informa che lo spettatore è sintonizzato su quella precisa emittente; con i filler cioè clip di breve durata, con contenuti editoriali firmati dalla rete, che parlano direttamente al telespettatore per sensibilizzarli su temi di carattere sociale. In quest’ultimo caso, questioni delle quali il canale è da sempre portavoce: la Giornata contro la violenza sulle donne, la Giornata della Liberazione, la Giornata della Memoria e la Festa dei Nonni.