IAB Italia, eletto il nuovo consiglio direttivo

9 marzo 2017

Carlo Noseda

IAB Italia, nell’ambito dell’assemblea generale dei soci, ha eletto ieri i 9 consiglieri del Direttivo, che resteranno in carica per il triennio 2017-2019.

La composizione del nuovo Consiglio Direttivo, che vede la conferma all’interno del board di buona parte dei consiglieri del Direttivo uscente, agevolerà il proseguimento del percorso di crescita e consolidamento intrapreso dal 2014 a oggi.

Il presidente uscente Carlo Noseda ha raccontato l’evoluzione dell’Associazione nel corso del triennio appena concluso, ringraziando i consiglieri che ne hanno fatto parte e il direttore generale Daniele Sesini, con il suo staff che oggi annovera nove persone. I rappresentanti sono stati votati dalla base associativa, suddivisa in cinque categorie a seconda del settore di appartenenza e del fatturato dichiarato: Domanda Big – Carlo Noseda, ceo&managing partner di M&C Saatchi; Aldo Agostinelli, digital director di Sky Italia; Domanda Small – Paolo Mardegan, ceo di DigiTouch; Michele Marzan, chief strategy officer di MainAd; Offerta Big – Roberto Zanaboni, head of marketing digital advertising di RCS MediaGroup; Christina Lundari, general manager di Aol; Offerta Small – Sheyla Biasini, country manager Italia di zanox; Sebastiano Cappa, country manager Italia di Ligatus; Service – Fabrizio Angelini, Italy country manager di comScore.

Ieri nel corso dell’assemblea dei soci, Noseda nel suo discorso ha evidenziato come negli ultimi tre anni IAB Italia si sia rafforzata sotto molti punti di vista: per quanto riguarda gli Associati – che oggi rappresentano anche il mondo degli investitori oltre che l’intero panorama degli operatori del settore – e sul fronte degli eventi, che sono diventati più numerosi e hanno registrato un grande incremento di partecipazione di pubblico e di ospiti prestigio. Inoltre, i tavoli di lavoro a livello nazionale e internazionale hanno contribuito a un solido posizionamento dell’Associazione anche verso le istituzioni e l’intero contesto socio-economico.

Altro questo è da sottolineare il forte rilancio delle iniziative di formazione, che ora IAB Italia eroga direttamente con una piattaforma all’avanguardia in grado di certificare le competenze dei professionisti della industry. Tutti questi fattori fanno di IAB Italia un’associazione florida e in continua crescita, anche dal punto di vista finanziario: rispetto al 2014, infatti, sono stati quintuplicati gli utili e triplicati i ricavi.

Il vice presidente uscente Aldo Agostinelli, a conclusione dell’Assemblea dei soci, ha voluto sottolineare l’auspicio che il nuovo Direttivo voglia dedicarsi al fondamentale tema della trasparenza della filiera del digital advertising, che è strettamente legato alla credibilità della industry e – conseguentemente – alla sua crescita. IAB Italia si trova oggi a un punto di svolta, che la vedrà impegnata nel consolidare il proprio ruolo di guida della industry, in grado di supportare le aziende del Digitale a cogliere le nuove e importanti opportunità offerte da un mercato in continua evoluzione, a beneficio degli operatori stessi e dell’intera società.

Lo scenario economico del Paese è sempre più legato al Digitale e IAB Italia vuole continuare a essere protagonista di questa trasformazione. Nel corso della prima riunione del Consiglio Direttivo, che si svolgerà nei prossimi giorni, saranno nominati Presidente, Vice Presidente e Tesoriere, votati tra i Consiglieri eletti oggi.