Gioia! fa il record di raccolta adv per gli 80 anni. Il dg Cancelliere: “Primo trimestre a +9%”

9 marzo 2017

Marco Cancelliere

Più grande, nel formato (22×28,5 cm) e nei contenuti (368 pagine totali, con 173 pagine adv), per raccontare 80 anni della propria storia e del Paese in cui è nata e cresciuta. Si presenta così in edicola oggi il prossimo numero di Gioia!, il periodico femminile più longevo d’Italia che ieri ha festeggiato il suo ottantesimo compleanno.

Da rotocalco per ‘angeli del focolare’ degli anni ’30 a magazine moderno di moda, bellezza e attualità, Gioia! non ha mai tradito la sua vocazione di parlare direttamente alle donne del proprio tempo. Per raccontare la sua evoluzione il direttore Maria Elena Viola e la redazione hanno prodotto 8 doppie pagine che compaiono sul numero dell’anniversario, una per ciascuno degli 8 decenni. Uno sguardo sugli eventi principali di ogni decade con i grandi cambiamenti e avvenimenti che l’hanno caratterizzata: dalla moda all’arte, dalla musica alla politica ai diritti, fino alle scoperte e innovazioni tecnologiche.

Ognuna della doppie pagine avrà l’intervento di un personaggio famoso: giornalisti, scrittori, registi che ripercorreranno le tappe fondamentali della ‘memoria collettiva’ filtrandole con la lente delle proprie vite. Tra le firme anche quella del regista Carlo Verdone, della scrittrice Lidia Ravera e di Elda Lanza, la prima annunciatrice tv.

Saranno soltanto alcuni degli special guest di un numero da collezione che comprende anche un contributo dell’attrice Emma Watson, come icona del nuovo ‘femminismo duro e puro in abito da sera’, un’intervista esclusiva a Warren Beatty, che il 30 marzo compie 80 anni come Gioia! e un intervento di Aldo Nove sul tema ‘donne e tv’. Per tutto il numero la moda è sempre in primo piano con fashion stories che raccontano l’evoluzione del costume dal 1937 a oggi.

“Abbiamo raggiunto l’incredibile risultato di 175 pagine di raccolta, andando ben oltre i nostri obiettivi – ha spiegato Marco Cancelliere, direttore generale Hearst Italia Advertising -. Si tratta di una performance che non ha confronti con i pur straordinari risultati ottenuti in questi ultimi 4 anni, dal lancio di giugno 2013. In occasione dei numeri della Moda o delle Fashion Issue di aprile e ottobre, non avevamo mai superato le 130 pagine. Consolidiamo il mese di marzo con una crescita del +14% che, sommata al positivo andamento dei primi due mesi dell’anno (+6% gennaio e +2% febbraio), porta il giornale a virare sulla boa del primo trimestre al 9%. È soprattutto la moda a trainare l’andamento positivo: nel primo trimestre, infatti, i settori Abbigliamento e Oggetti Personali crescono di oltre il 16%. Sul numero evento di questa settimana la Moda contribuisce al risultato con 127 pagine di inserito. Affrontiamo dunque con entusiasmo i prossimi mesi, pur in un contesto di mercato piuttosto incerto, verso il prossimo importante appuntamento di giugno con la seconda edizione di Gioia Smart Awards”.

È prevista una distribuzione speciale: in edicola da oggi al 15 marzo e in doppio abbinamento a partire dal 16 marzo con le copie formato standard di Elle e Marie Claire. I contenuti saranno disponibili e ampliati in una collection su gioia.it. A sostegno del nuovo numero è prevista una campagna di comunicazione sui principali network radiofonici e sul punto vendita.