Pr Hub rappresenta le PR italiane al World Communication Forum di Ginevra

8 marzo 2017

Andrea Cornelli

Una ricca delegazione Pr Hub, la piattaforma partecipativa di società di Relazioni Pubbliche e Comunicazione aderente ad Assocom, è in partenza per Ginevra, unico rappresentante e partner per l’Italia dell’ottava edizione del World Communication Forum, quest’anno focalizzato su temi cruciali che la vedono già particolarmente attiva quali: fake news, social media marketing, comunicazione politica e istituzionale.

“Oggi più che mai viviamo la necessità di generare vere sinergie tra le diverse anime che popolano il mondo della comunicazione e delle Relazioni pubbliche. È diventato fondamentale mettere a fattor comune sapere e cultura, allargare le conoscenze, cercando i punti di contatto tra le diverse discipline – dichiara Andrea Cornelli, portavoce di Pr Hub -. In quest’ottica, il mondo della comunicazione non può limitarsi ad operare entro confini geografici, pena una visione locale davvero riduttiva. Il Forum rappresenta una splendida occasione per avvicinare tutti i protagonisti del mondo della comunicazione e delle Relazioni pubbliche alle tendenze e agli scenari in divenire negli altri paesi: è diventato un appuntamento imprescindibile per tutti noi professionisti della comunicazione”.

PR Hub parteciperà attivamente al convegno ‘Social media strategies for global organizations. How to engage the globe?’ con un intervento specifico sulla gestione delle crisi reputazionali online causate da hackeraggi e violazioni di dati sensibili.

Lorenzo Brufani di Pr Hub aggiunge: “Oggi sono sotto attacco non solo le grandi multinazionali ma sempre di più anche le aziende medio-piccole e gli studi professionali che sono spesso del tutto impreparati. La soluzione non è solo tecnica attraverso il costante utilizzo di migliori sistemi informatici ma anche e soprattutto strategica con l’introduzione di una cultura di comunicazione Crisis-ready. L’ideazione e pianificazione di un piano preventivo di crisis Management può fare la differenza nel gestire in modo rapido ed efficace un attacco reputazionale sui social o un data breach”.