San Benedetto torna con Cindy Crawford e investe 20 milioni in adv anche nel 2017

2 marzo 2017

Intervista a Vincenzo Tundo, direttore marketing di Acqua Minerale San Benedetto 

di Laura Buraschi

Nel 2017 quali prodotti San Benedetto andranno in comunicazione e in che periodo?

La nostra comunicazione ha l’obiettivo di consolidare l’immagine di San Benedetto come leader di mercato attraverso i principi che meglio rappresentano l’azienda. San Benedetto, da vera total beverage company tutta italiana, propone nuovi modi di bere, insiti non solo nella più completa gamma di prodotti del beverage analcolico ma anche nel suo pensiero aziendale. Il tutto attraverso una pianificazione articolata multi brand, dall’acqua al thè, fino ai prodotti dedicati ai più piccoli. Quest’anno la nostra comunicazione si focalizzerà sull’Acqua Minerale San Benedetto e il Thè,  sui prodotti Baby ma anche su Cutolo Rionero Fonte Atella, lo storico marchio di acqua effervescente naturale, vero simbolo della Basilicata e delle regioni limitrofe, che abbiamo riportato sulle tavole degli italiani nel 2016. Rilanceremo questo brand  anche in comunicazione attraverso una pianificazione integrata (tv, stampa, radio e affissioni) e mirata alle regioni del Sud Italia, aree di maggior consumo del prodotto. Inoltre, svolgeranno un ruolo fondamentale le consumer promotion, attraverso i concorsi dedicati alle categorie acqua e Baby, e i progetti di brand entertainment: ci siamo riconfermati partner ufficiale di MasterChef Italia.

Vincenzo Tundo

Prosegue la partnership con la testimonial Cindy Crawford ?

Sì, con Cindy Crawford abbiamo siglato un accordo in esclusiva per il mercato italiano della durata di due anni e quest’anno saremo on air con lo stesso spot declinato sull’acqua minerale San Benedetto e sul thè.  Con la campagna ‘San Benedetto I Love You’, la regia di Gabriele Muccino e la scelta di una testimonial del calibro di Cindy Crawford (e la creatività di The Beef, ndr), abbiamo voluto in primis aumentare la memorabilità e il coinvolgimento emotivo dei consumatori: desideriamo trasmettere loro quel mix di emozioni capace di esprimere al meglio il legame con la purezza, la storia e la tradizione italiana che sono poi i valori importanti per la nostra azienda e che Acqua Minerale San Benedetto ha saputo interpretare negli anni diventandone simbolo ed espressione.

Quale budget prevedete di investire in comunicazione nel 2017?

Anche quest’anno San Benedetto si confermerà  tra i big spender del settore. L’investimento totale in comunicazione dell’azienda per il 2017 sarà di 20 milioni di euro. La pianificazione è sempre a cura di Media Club.

Per le linee  ‘Baby’ che tipo di comunicazione avete previsto? 

Quest’anno, per rendere ancora più appealing la nostra offerta, le bottiglie della linea baby hanno come protagonisti i personaggi de I Puffi, protagonisti anche al cinema con un nuovo film realizzato da Sony Pictures in uscita il 6 aprile. Alla consumer promotion affiancheremo una campagna on air in occasione del back to school sui canali TV più seguiti dai bambini con l’obiettivo di promuovere la conoscenza dell’intera linea San Benedetto Baby, favorirne la prova e trasmettere l’uniqueness di ciascun prodotto.

Per la comunicazione digital è confermata Razorfish? Che tipo di attività sono previste per quest’anno?

Abbiamo confermato Razorfish anche per il 2017, è un’agenzia con cui collaboriamo da anni sia per la parte web che per i social media, un canale fondamentale per San Benedetto perché rappresenta un’importante opportunità nel rapporto quotidiano con il pubblico e una grande fonte di informazione e relazione, da e verso l’azienda. Oltre che su Facebook siamo molto attivi su Instagram e YouTube. Per quest’anno il nostro obiettivo lato web è rafforzare i valori del brand; migliorare la brand loyalty nel rapporto con il consumatore; consolidare la brand awareness grazie alle condivisioni sul network e, non ultimo, informare gli utenti su tutte le attività del Gruppo, in primis quelle rivolte alla sostenibilità, e sulle caratteristiche dei nostri prodotti. Per i social la visione futura è estendere l’esperienza digital verso un approccio sempre più multi-brand. Il digitale avrà un ruolo importante per valorizzare la scelta dell’azienda di abbracciare i mondi Bio e Zero, con prodotti e iniziative dedicate. Particolare attenzione anche al trade con iniziative, comunicazioni e piattaforme dedicate ad enfatizzare l’impegno di San Benedetto per i prodotti dedicati all’alta ristorazione.