Showroomprivé: nel 2016 crescono ricavi e redditività

1 marzo 2017

Thierry Petit

Showroomprivé ha archiviato un 2016 registrando una crescita sia dei ricavi sia della redditività. I ricavi netti sono aumentati del 21,9%, raggiungendo i 540 milioni di euro, mentre l’EBITDA è cresciuta del 19,1%, attestandosi a 28,3 mln di euro.

Il risultato è frutto di una strategia di sviluppo a cui hanno contribuito l’acquisizione di Saldi Privati, numero 2 in Italia nel settore delle flash sales, e l’apertura di uffici di approvvigionamento a livello locale, tra cui Spagna, Italia e Germania. Con 10 milioni di download dell’app, la crescita di Showroomprivé continua a essere fortemente sostenuta dal segmento mobile, che rappresenta ben il 77% del traffico e il 55% dei ricavi totali (nel 2015 era il 48%).

Showroomprivé lo scorso anno ha accolto 3,7 milioni di nuovi membri e 1,2 milioni di nuovi acquirenti, ognuno dei quali ha speso il 6% in più, in media 160 euro. Nel 2016 ci sono stati, infatti, 700 nuovi ingressi, mentre i marchi già presenti hanno fatto crescere il volume d’affari del 14%. Showroomprivé annuncia anche di aver siglato un accordo per l’acquisizione di Beauteprivee.

Con oltre 3 milioni di soci e oltre 800 brand partner, Beauteprivee è il leader francese nella vendita flash dedicata ai cosmetici e ai prodotti di bellezza e benessere. L’azienda, fondata nel 2007 da Xavier Chauvin e Frederic Bille, ha registrato nel 2016 un fatturato di circa 20 milioni (più di 40% rispetto all’anno precedente) e un margine ebitda del 7%.

Dopo aver ottenuto un incremento delle vendite del 21,9% nel 2016, il portale di vendite-evento ShowroomPrivé punta ad arrivare tra i 690 e i 720 milioni di fatturato alla conclusione del 2017. Il gruppo francese si è inoltre prefissato l’obiettivo di raggiungere gli 1,1 miliardi di euro di giro d’affari nel 2020. L’acquisizione consentirebbe a Showroomprivé di beneficiare del know-how di Beauteprivee per rafforzare la propria posizione sul mercato. Con Beauteprivee.com, Showroomprivé rafforza la propria offerta verso il cliente digitale.

Thierry Petit e David Dayan, co-fondatori e co-amministratori delegati di Showroomprivé hanno dichiarato: “Questo progetto contribuisce alla crescita dinamica di Showroomprivé in quanto ci permetterà di offrire ai nostri membri un più ampio e attraente assortimento nel segmento cosmetici e benessere. Il profilo di Beauteprivee è simile ai nostri valori”.

Xavier Chauvin, fondatore e ceo di Beauteprivee ha commentato: “L’esperienza di Showroomprivé nella vendita online e la sua conoscenza sul target ‘Donna digitale’ ci permetterà di sostenere e accelerare la lo sviluppo di Beauteprivee. Questo progetto ci offre l’opportunità di far parte di un gruppo leader europeo godendo così di una rapida crescita”. La transazione dovrebbe concludersi alla fine del primo trimestre del 2017.