Fattorie Garofalo porta l’eccellenza alimentare ‘in casa’ Mondadori

24 febbraio 2017

Mario Resca e Raffaele Garofalo

di Andrea Crocioni


L’eccellenza alimentare italiana prende casa all’interno del Mondadori Megastore di via Marghera a Milano grazie al Mozzarella Bistrot di Fattorie Garofalo, fra le principali aziende di filiera nella produzione della bufala campagna Dop. Il nuovo spazio, firmato da Antonio Zagaria e Costa Group, è stato inaugurato ieri alla presenza dei vertici del Gruppo di Capua e di Mondadori Retail.

Ospite d’onore dell’evento inaugurale la chef Rosanna Marziale, protagonista di un originale show cooking.

Il bistrot mescola i colori moderni dell’acciaio, rimando ideale ai caseifici, a quelli naturali del rovere, del foraggio e della terra, che si sposano con i richiami cromatici al bianco della mozzarella. L’area ristorante occupa il secondo piano dello store, ma si sviluppa anche all’esterno con due dehors. Il tutto è stato pensato per garantire il massimo del comfort agli  avventori, ma anche per essere un polo per la produzione di eventi culturali declinati in chiave food.

“Grazie a questa collaborazione il Mondadori Megastore di via Marghera si arricchisce di un nuovo spazio di incontro e convivialità, che mette al centro le eccellenze della tradizione enogastronomica italiana. Siamo felici di poter offrire ai visitatori del nostro store una proposta culturale ancora più gratificante, capace di soddisfare diverse esigenze nel corso della giornata”, ha dichiarato Mario Resca, presidente di Mondadori Retail. Questa iniziativa si sposa pienamente con il posizionamento proposto negli ultimi anni dagli store del marchio.

“Noi andiamo verso i clienti – ha sottolineato Resca -. Le nostre librerie devono offrire prima di tutto accoglienza e questo passa necessariamente dalla costruzione di un’atmosfera piacevole. Ogni nostra decisione mette il cliente al centro. La chiave del nostro successo sta nella capacità di andare incontro a questo cliente e di migliorarne l’esperienza all’interno dei nostri negozi. Solo il 7/8% delle persone che frequentano i nostri punti di vendita si possono considerare heavy user, grandi acquirenti di libri. Il nostro target sono le famiglie”.

Oggi Mondadori Retail conta in Italia circa 630 librerie, 30 delle quali a gestione diretta, la restante parte in franchising; con il mercato del libro che cresce di circa il 3/4%, ci sono ulteriori margini di sviluppo della rete.

“Per il 2017 – ha chiarito Resca – la nostra intenzione è quella di aprire almeno venti nuovi punti vendita Mondadori. A tendere il nostro obiettivo è arrivare almeno a 1.000”.

A supporto di questi piani una strategia di consolidamento della marca che ha puntato forte sull’allestimento delle librerie: impulsi positivi, servizio (entro giugno nello store di via Marghera aprirà anche un coffee corner), offerte più ampie, promozioni e co-marketing. Un ruolo fondamentale lo gioca  anche la comunicazione, con investimenti a valore che si aggirano intorno ai 7 milioni di euro. Mondadori Retail, partendo dal punto vendita, presidia in modo integrato i principali media, con una crescente attenzione al mondo digital e social.

“In questo ambito stiamo ‘conoscendo’ sempre di più una realtà come Banzai”, ha ricordato il direttore marketing Francesco Riganti, facendo cenno alle potenzialità delle sinergie all’interno del Gruppo Mondadori. Il manager ha poi ricordato i principali appuntamenti di Mondadori Retail per i prossimi mesi.

“In primavera festeggeremo i dieci anni dello store di piazza Duomo a Milano, il nostro primo negozio – ha raccontato Riganti -. Ad aprile daremo il via a un mese di eventi e attività celebrative che ci vedrà affiancati da un importante professionista della creatività”.

Fra le prossime iniziative è previsto, inoltre il ritorno di St-Art, operazione che ha portato l’arte nel punto vendita all’ombra della Madonnina e che al suo terzo ciclo potrebbe essere ampliata. Per quanto riguarda i partner di comunicazione il media è gestito da Media Club. “La creatività per le campagne del 2017 è ancora da definire, siamo sempre alla ricerca di nuovi stimoli”, ha concluso il responsabile marketing di Mondadori Retail.

L’azienda alimentare punta al raddoppio del fatturato retail 

Con l’inaugurazione del suo Bistrot a Milano, intanto, Fattorie Garofalo sembra voler dare una decisa accelerata al progetto retail, anche nell’ottica di un’espansione internazionale.

Oggi l’azienda, che ha un fatturato di circa 70 milioni di euro, punta ad un’ambiziosa operazione di espansione nel food retail diretto, con 6 milioni di euro di investimenti all’anno.

Attualmente il brand è presente con 15 punti vendita in Italia (5 rividendite e 10 ristoranti). I piani di crescita nell’immediato guardano all’Europa. “Fra un mese e mezzo apriremo a Parigi”, ha detto Raffaele Garofalo, presidente del gruppo.

“Il 35% del nostro fatturato viene dall’export – ha ricordato l’imprenditore -. Siamo presenti con i nostri prodotti in 42 Paesi, con Germania, Usa, Inghilterra e Belgio come principali mercati di sbocco”.

Oggi il fatturato retail ammonta a circa 15 milioni di euro. “Nei prossimi quattro anni puntiamo a raddoppiare questa cifra”, ha dichiarato Angelo Di Martino, direttore generale per l’area Retail dell’azienda. L’investimento in comunicazione si aggira intorno al 3/4% del fatturato e prevede presidio social e digital, esterna ed eventi. Partner dell’azienda campagna è l’agenzia napoletana Arkè.