Rocket Fuel: nel 2016 ricavi in crescita del 97%

23 febbraio 2017

Enrico Quaroni

Rocket Fuel ha annunciato i risultati finanziari per Q4 dell’anno fiscale 2016. La società ha generato 21 milioni di dollari in cash flow operativo e 4,6 milioni di dollari nel non-GAAP free cash flow per il 2016. I ricavi del gruppo sono cresciuti del 97% anno su anno. Il fatturato globale di Rocket Fuel per il 2016 GAAP Revenue  è pari a 456.3 milioni di dollari, il Non-GAAP Net Revenue  a 252.1 milioni di dollari. Nell’anno fiscale 2016 ha visto raddoppiate le entrate relative ai servizi della piattaforma e un aumento superiore al 500% dei clienti.

Diamond Merckens Hogan, agenzia indipendente e nuovo cliente della piattaforma Rocket Fuel, ha recentemente lanciato campagne managed service gestite tramite la piattaforma dell’azienda, realizzando campagne e video brand di successo.

“Abbiamo scelto la piattaforma di predictive marketing di Rocket Fuel per via dei risultati ottenuti nei test e perché crediamo che il marketing predittivo sia la soluzione più efficace per i nostri clienti – ha commentato Elizabeth McMahan, Integrated Media Director di Diamond Merckens Hogan -. Siamo felici di collaborare con un’azienda come Rocket Fuel, che usa una visione olistica del customer journey per aiutare a prevedere la creatività e il contesto maggiormente in linea con le necessità dei consumatori. Siamo sicuri che sarà una partnership di grande successo”.

Anche Alley agenzia internazionale con cui Rocket Fuel lavora da oltre un anno sottolinea le capacità capacità predittive della piattaforma Rocket Fuel: “Le nostre campagne raggiungono gli utenti desiderati attraverso diversi canali, offrendoci precise capacità di targeting e la possibilità di interagire durante i momenti più significativi – ha affermato Nick Lavidge, Ceo di Alley -. Ora siamo in grado di tradurre i dati in performance e prevedere i bisogni, desideri e comportamenti dei consumatori”. La piattaforma di predictive marketing basata sull’intelligenza artificiale di Rocket Fuel offre trasparenza e insight basati su dati, analytics e algoritmi unici.

“Rocket Fuel sta guidando i propri clienti attraverso una nuova trasformazione del business basata sulla combinazione dell’intelligenza artificiale con l’intuizione umana – ha commentato Enrico Quaroni, Regional Director Southern Europe e MENA Region di Rocket Fuel -. L’intelligenza artificiale è essenziale per il successo del business dei nostri clienti, permettendo loro di soddisfare le mutevoli richieste dei consumatori, raccogliere miliardi di dati e ottimizzare il consumer journey su tutti i canali in tempo reale. I marketer sfruttano la nostra intelligenza artificiale per anticipare le necessità dei consumatori, offrire esperienze sorprendenti e superare gli obiettivi di business”.

“La grande quantità di dati generati dall’ecosistema programmatico, la prevalenza degli smartphone e l’evoluzione verso un mondo più connesso hanno aperto la strada ai marketer per mettere gli utenti – e non i media – al centro della loro strategia di marketing – ha dichiarato Scott Denne, research analyst di 451 Research -. Questi stessi dati rischiano di sopraffare i marketer che non hanno i tool per trasformare questo flusso di dati in informazioni. Il machine learning e l’intelligenza artificiale sono strumenti essenziali per i marketer e l’unico modo per dare un senso alla combinazione quasi infinita di caratteristiche degli utenti”.

Il ruolo di leader di Rocket Fuel nel liberare il potenziale del predictive marketing ha l’obiettivo di aumentare l’utilizzo da parte di agenzie e marketer dei suoi tool per migliorare creatività e strategic planning e incrementare il volume d’affari.

“La nostra piattaforma di predictive marketing dimostra come l’intelligenza artificiale riesca ad amplificare ed espandere le capacità e le prestazioni umane – ha concluso  Quaroni -. I nostri clienti usano la nostra piattaforma per migliorare insight, strategic thinking e creatività grazie a un’esecuzione ultraveloce e su vasta scala basata sull’intelligenza artificiale”.