Teads, 200 milioni di dollari di revenue nel 2016

16 febbraio 2017

Bertrand Quesada

Teads, ideatore della pubblicità video outstream e primo video advertising marketplace al mondo (comScore gennaio 2017), ha annunciato i risultati da record conseguiti nel 2016, con revenue che raggiungono la vetta dei 200 milioni di dollari, costituendo una crescita organica del +39% rispetto al 2015. In Europa, la compagnia con headquarter a Lussemburgo ha registrato una crescita del 45%, conseguendo un margine operativo lordo positivo per il quarto anno consecutivo.

“Il 2016 è stato l’anno in cui l’outstream è diventato mainstream – ha commentato Bertrand Quesada, ceo di Teads -. Il formato video Outstream, di cui siamo pionieri in Europa a partire dal 2012, è stato adottato dalla maggior parte dei publisher più prestigiosi a livello globale, come Time Inc., Condé Nast, The Washington Post, Business Insider, e le loro controparti europee, compresi The Daily Mail, The Telegraph, Trinity Mirror, Der Spiegel, Axel Springer, Le Monde, Le Figaro e molti altri. Il suo potenziale è maggiore del Pre-Roll, dato che ha creato un’opportunità di monetizzazione del traffico Mobile dei publisher senza precedenti”.

Pierre Chappaz

Grazie alla disponibilità della tecnologia video inRead in tutti gli ambienti web su mobile, inclusi Google AMP e Instant Article di Facebook, Teads raggiunge 1,2 miliardi di visitatori unici al mese, di cui 720 milioni su Mobile. Secondo comScore, la global reach di Teads è superiore a quella di AOL, Adapt.tv, Yahoo! Brightroll, Adobe Tubemogul e Bertelsman SpotX; inoltre, in molti paesi, compresi gli Stati Uniti, la sua reach potenziale è anche maggiore rispetto a Youtube e Facebook.

“L’Outstream è un game changer nel mondo programmatic, poiché fornisce qualità scalabile. Teads, a livello globale, offre l’inventory di maggiore qualità ai programmatic buyer e questo sta alimentando la crescita esponenziale delle nostre revenue in Programmatic”, ha concluso Pierre Chappaz, Executive Chairman di Teads.