Gian Paolo Tagliavia: “Informazione priorità 2017. Un sistema integrato per le notizie”

2 febbraio 2017

Gian Paolo Tagliavia

Dopo 11 mesi il direttore Digital di Rai, Gian Paolo Tagliavia, si è presentato ieri all’audizione della Commissione Vigilanza per fare il punto sul percorso digitale del servizio pubblico incentrato sulla disponibilità dei contenuti e semplificazione e valorizzazione del patrimonio. Complici gli eventi sportivi, l’estate 2016 è stato un banco di prova importante con gli Europei e Olimpiadi.

“I download dell’offerta sportiva, in coabitazione con Rai.tv sono stati 1,5 milioni, mentre sui social siamo stati citati dall’Hollywood Reporter come esempio di copertura digitale dei Giochi – ha detto Tagliavia -. A settembre è arrivata Rai Play. Nel 1° trimestre (ottobre, novembre e dicembre 2016) la sostituzione di rai.tv ha generato un incremento del 37% dei browser unici, cioè dell’utenza e il +104% delle media views. A gennaio +355 di utenti unici con +163% in più. A dicembre c’è stato il lancio della versione per tv connesse (quella attivabile con il tasto blu), che riveste per noi grande importanza. Per la parte browser e applicazione abbiamo, in qualche modo, colmato il ritardo che avevamo accumulato verso gli altri operatori, nel caso delle tv connesse crediamo invece di essere andati un pochino avanti, non solo dal punto di vista del prodotto, ma soprattutto dal punto di vista strategico. La tradizionale separazione tv web viene superata e lo spettatore può muoversi facilmente tra i due mondi”.

Altro punto importante è il mondo della radio.

“Il digitale può dare un grande contributo, data la complementarità dei mezzi – ha precisato Tagliavia -. I nuovi prodotti dovranno tenere conto innanzitutto delle specificità del mezzo quindi non sarà un copia e incolla del RaiPlay che conosciamo”. Se l’intrattenimento è stato “fuoco” del 2016, “priorità” per l’anno in corso è l’informazione.

“Di recente c’è stata la presentazione del direttore generale del nuovo piano – ha proseguito -. Il coinvolgimento della sezione Digital è a monte e a valle: stiamo costruendo un sistema integrato che sia in grado di coprire il ciclo di vita della notizia, stiamo strutturando gli elementi del sistema seguendo sempre le linee guida di semplicità e possibilità di personalizzare e condividere, e lavorando alla produzione di nuovi prodotti quindi innanzitutto sito e app.  L’offerta sarà modulare: la breaking news sui social si arricchisce progressivamente di foto, immagini, video e infografiche”.