Kube Libre vince la gara e firma la campagna internazionale di Valecom

1 febbraio 2017

di Andrea Crocioni


Valecom, società svizzera internazionale e proprietaria dei brand Memostick e Memoscent – che in tanti ricorderanno per i fogli adesivi riposizionabili, talvolta profumati, sulle prime pagine dei quotidiani maggiori, dal Corriere della Sera a La Stampa – ha scelto Kube Libre come partner per una serie di operazioni tra cui campagne internazionali e nuovo sito corporate.

L’agenzia guidata da Luciano Nardi è stata selezionata a seguito di una gara che, lo scorso autunno, l’ha vista contrapposta a una struttura tedesca. La campagna più fresca, recentemente sulla copertina delle più importanti testate svizzere e tedesche, parla al target delle agenzie di pubblicità e dei creativi in generale con un tono di voce ironico e diretto e punta a rappresentare il Memostick come vero e proprio mezzo di comunicazione, evidenziandone performance e risultati e creando un evidente paragone con i media più classici.

Ha spiegato Nardi: “Il progetto di Kube Libre è stato scelto sulla base di un ragionamento strategico che ha interpretato in modo innovativo uno strumento di comunicazione come il Memostick, trasformando quella che può essere vista come una piccola superficie pubblicitaria, in un canale mediatico. Una canale vero, che vive più di un giorno, che può avere più facce, può essere rimosso e attaccato su altre superfici e passare magari dal quotidiano, allo schermo del computer. Parliamo di un canale che idealmente può collegare la carta con i nuovi media”.

Tra le operazioni legate a una visione più moderna del brand figura anche il restyling del sito internet. Attraverso il supporto tecnologico-creativo di Kube Libre, Valecom è ora online con una piattaforma responsiva in cui è proprio la tipica forma del Memostick a introdurre l’utente, ‘aderendo’ alle sue scelte di navigazione, spostandosi con il cursore e ‘aprendosi’ per mostrare di volta in volta nuovi contenuti.

Lo scopo è presentare il prodotto come mezzo di comunicazione polivalente e performante, che va a supporto non solo delle agenzie di pubblicità, ma anche delle concessionarie pubblicitarie, degli advertiser, delle redazioni e dei centri media. Il tutto, accompagnato dalla formula ‘Always ahead’ che diventa il payoff dell’azienda e veicola fin dal primo momento il grande plus dello strumento: portare brand e annunci non tra le pagine di giornali e riviste, ma direttamente in copertina.