Google: nel quarto trimestre la pubblicità segna +17%

30 gennaio 2017

Sundar Pichai

Alphabet, la società che controlla Google, ha fatto registrare nell’ultimo trimestre 2016 una crescita del fatturato del 22%, a quota 26,06 miliardi di dollari, e un utile netto di 5,33 miliardi di dollari. A trainare è ancora una volta il business pubblicitario, principalmente su YouTube, mobile, app e giochi, raggiungendo i 22,3 miliardi di dollari con un +17% sul quarto trimestre 2015.

Una crescita “eccezionale”, ha commentato il chief financial officer di Alphabet, Ruth Porat, spiegando che “le performance sono state trainate dal motore di ricerca e da YouTube”.

Nonostante il costo per click sia sceso del 15% (nel terzo trimestre segnava -11% anno su anno), Google ha visto incrementare del 36% i click sulle pubblicità da parte degli utenti rispetto allo scorso. Anche i fatturati non-pubblicitari, ovvero la parte di business che comprende hardware e servizi cloud, sono aumentati del 62% pari a 3,4 miliardi di dollari. Nonostante il settore dell’advertising continui a performare, Sundar Pichai ha spiegato che il focus del business nel 2017 si focalizzerà sul cloud: “Mi aspetto che il Cloud sarà una delle nostre più grandi aree di investimento e crescita”.

Il ceo ha colto l’occasione della pubblicazione dei risultati finanziari per sottolineare che anche le intelligenze artificiali, già impiegate in 350 prodotti nel 2016, saranno un altro importante campo di espansione, senza dimenticare il data analytics e la sicurezza, due campi in cui l’offerta di Google sta emergendo.