LinkedIn rivela le parole più usate (e abusate) nei profili dei suoi utenti

26 gennaio 2017

Nella settimana in cui, storicamente, la maggior parte degli utenti della piattaforma aggiorna il proprio profilo, LinkedIn, il social network per professionisti più grande al mondo, svela la classifica delle ‘buzzword’, le parole più utilizzate dai lavoratori sui propri profili.

La classifica delle parole più inflazionate è un po’ la cartina tornasole della cultura lavorativa di ciascun paese e l’elenco delle buzzword, giunto al suo sesto anno, ci rivela come in Italia le parole più ‘abusate’ nel 2016, come per esempio Creativo, Motivato e Problem Solver, abbiano ceduto il passo nel 2017 a definizioni più specifiche come Specializzato, Con Esperienza e Master. I termini più utilizzati in tutto il mondo nel 2017 sono ‘specializzato’, ‘leadership” e ‘appassionato’, a questi si aggiungono poi anche ‘strategico’, ‘con esperienza’ e ‘concentrato’.

I cambiamenti importanti rispetto alla classifica della passata edizione a livello globale, oltre al primo posto ottenuto da ‘specializzato’, che l’anno scorso non era nemmeno nelle prime dieci posizioni, riguardano l’espressione ‘con esperienza’ e ‘certificato’, anch’esse new entry, capaci di far scendere in graduatoria parole come ‘motivato’ e ‘creativo’ che l’anno scorso si trovavano sul podio di questa speciale classifica.

Spostamenti che sottolineano come il mercato del lavoro stia cercando sempre più di orientarsi verso professionisti altamente qualificati, affidabili e con visione strategica, ma che, allo stesso tempo, proprio per questo, forse, risultano essere un po’ meno ‘Creativi’, termine sceso quest’anno addirittura in nona posizione nella classifica mondiale e sparito del tutto dalla top ten italiana.

Ma, se a livello globale, quanto meno, resiste l’idea di descriversi come professionisti ‘appassionati’ all’interno del proprio curriculum vitae, in Italia questa parola riscontra un minore interesse comparendo solo in sesta posizione tra gli oltre 10 milioni di profili presenti su LinkedIn nel Belpaese.

Come indicato dai trend internazionali, infatti, anche per i professionisti della nostra penisola la parola più sfruttata (e abusata) quest’anno diventa ‘specializzato’, che al suo debutto scalza subito ‘leadership’, finita al secondo posto, seguita da una serie di parole, come ‘strategico’, ‘concentrato’ ed ‘esperto’, che sottolineano quanto, sempre di più, i lavoratori tricolore cerchino di focalizzare le proprie competenze professionali su aree mirate, lasciando meno spazio alla passione e alla creatività sul luogo di lavoro.