Sorrell: investimenti su Snapchat oltre le attese, a quota 90 milioni

18 gennaio 2017

Martin Sorrell

Il numero uno di Wpp critica le élite finanziarie che vivono dentro una ‘bolla’ incapaci di prevedere la Brexit e Trump. “Negli Usa i prossimi due o tre anni abbastanza buoni per l’economia. In Europa enormi livelli di incertezza”

Sir Martin Sorrell ha rivelato che i clienti del Gruppo Wpp hanno investito 90 milioni di dollari per attività di comunicazione su Snapchat nel 2016, una cifra tre volte superiore a quella ipotizzata dal colosso della pubblicità mondiale che, lo scorso anno, aveva previsto una spesa di circa 30 milioni di dollari sull’applicazione che permette agli utenti di scambiarsi foto e brevi video (della durata massima di 10 secondi) cancellati automaticamente al termine della visualizzazione. Per questo, secondo il ceo di Wpp, Snapchat potrebbe rivelarsi una seria minaccia per rivali più grandi del settore come Facebook.

“Sappiamo che Facebook ha già tentato di acquisire Snapchat un paio di volte, sappiamo anche che ha lanciato alcune modifiche al prodotto per avvicinarlo a Snapchat”, ha detto Sorrell.

Intervistato ieri a Davos dalla CNBC durante il World Economic Forum, il numero uno di Wpp ha parlato anche dell’incapacità dimostrata dalle élite globali e finanziarie – che frequentano Davos e che vivono in una sorta di ‘bolla’ – nel prevedere la vittoria del sì al referendum sulla Brexit e l’elezione di Donald Trump.

E se il nuovo presidente eletto degli Stati Uniti non preoccupa più di tanto Sir Sorrell (anzi, nei prossimi due o tre anni, le cose potrebbero andare “abbastanza bene per l’economia americana”), in Europa invece “ci sono enormi livelli di incertezza. Che cosa sta per accadere in Francia? E in Germania?”.

Sorrell ha infine ribadito le sue preoccupazioni per l’imminente uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, affermando di essere “estremamente preoccupato” per la capacità di Wpp di mantenere una “posizione molto forte” in Europa, in particolare nel contesto della svalutazione della sterlina.