Sloggi affida a MullenLowe il rilancio globale del marchio

16 gennaio 2017

Sloggi, brand di lingerie di proprietà di Triumph Group, ha nominato MullenLowe Group come agenzia creativa a livello globale in vista di una campagna per il rilancio del marchio.

MullenLowe si è aggiudicato il business dopo gara e l’incarico ha effetto immediato. Il primo lavoro targato  MullenLowe  sarà on air a marzo per il lancio di una nuova gamma di reggiseno.

Per il rilancio di Sloggi, MullenLowe ha raccolto i migliori talenti provenienti da tutta MullenLowe, MullenLowe Open, MullenLowe Mediahub e MullenLowe Profero per costruire una squadra ad hoc completamente dedicata al brand. L’hub globale avrà il sostegno di Germania, Francia, Hong Kong e Giappone.

“Il nostro obiettivo è quello di elevare Sloggi a marchio più venerato al mondo – ha speigato Tom Jacobs, Head of Marketing Strategy di Sloggi Abbiamo scelto MullenLowe Gruppo per le loro idee forti, e il loro pensiero challenger in sintonia con il DNA del nostro brand. L’agenzia ha chiaramente una profonda comprensione del nostro consumatore e di come il nostro marchio può diventare più significativo per i consumer. Strategicamente sono stati in grado di portare elementi di coesione, apparentemente diversi, nel programma di comunicazione”.

“Siamo orgogliosi di collaborare con Triumph Group su Sloggi – ha commentato Dale Gall, ceo di MullenLowe Gruppo in Uk -. Abbiamo creato una un team che coinvolge ogni struttura di  MullenLowe Group per la crescita del cliente”.

Ludovic Manzon, ad Sloggi, ha aggiunto: “Siamo soddisfatti della nostra partnership con MullenLowe Group, che si adattano perfettamente al nostro marchio, riuscendo completamente a catturare la nostra visione di marca. A marzo daremo vita alla nostra prima campagna paneuropea integrata per l’introduzione del nostro nuovo reggiseno Wow Comfort reggiseno. Guardando al futuro, siamo entusiasti di collaborare su una serie di iniziativea livello globale che avranno inizio nel 2017 per preseguire negli anni a venire”.

A fianco di MullenLowe Group anche IPG che avrà il compito di  stata di gestire media e digital.