Aldi si prepara a crescere in Italia. Al via una gara per la comunicazione

23 dicembre 2016

La catena discount ha avviato un’accurata campagna per la ricerca delle superfici che dovranno ospitare i punti vendita

di Andrea Crocioni

Una nuova realtà internazionale della grande distribuzione organizzata si prepara a ritagliarsi un ruolo da protagonista sul mercato italiano. Si tratta dell’insegna Aldi (acronimo di ALbrecht-DIscount), controllata di Aldi Süd, le cui radici affondano in Germania nel 1913.

Parliamo di un colosso del settore, presente in 10 Paesi (in tre continenti) e in continua espansione. ‘La qualità in alto e i prezzi in basso’: questa la traduzione dal tedesco del pay off che ben chiarisce il posizionamento di Aldi, un’insegna capace di offrire ai propri clienti un’accurata scelta di prodotti di qualità a prezzi imbattibili. Proprio all’inizio di quest’anno Aldi Süd è sbarcata in Italia, con una sede operativa a Verona.

Nel corso del 2016 Aldi ha avviato un’accurata campagna per la ricerca delle superfici che dovranno ospitare i punti vendita: terreni ancora non edificati, ma anche edifici già esistenti. In particolare l’insegna sta concentrandosi sulle regioni del Centro-Nord.

Una pianficazione attenta, quella di Aldi, che non poteva prescindere anche da un’attenta preparazione della comunicazione in un mercarto altamente concorrenziale come l’Italia, che vede in campo gli ‘altri tedeschi’ di Lidl, ma anche competitor come Eurospin, Penny Market, Md e Ld Market.

Secondo quanto risulta a Today Pubblicità Italia, Aldi avrebbe iniziato a coinvolgere alcune agenzie pubblicitarie in una gara per la comunicazione. Il pitch riguarderebbe atl, btl e punto vendita. La multinazionale tedesca del discount dovrebbe aprire i primi punti vendita in Italia entro la fine del 2017, partendo dal Nord Est. Il primo negozio dovrebbe nascere a Trento.