A-Tono lancia DropMessaging per il marketing automation

13 dicembre 2016

A-Tono ha costruito una piattaforma innovativa per la fornitura di servizi di marketing automation che aiuta le aziende a perfezionare le proprie strategie di marketing, migliorare la comprensione dei propri clienti e raggiungerli direttamente con messaggi personalizzati e modellati sull’interesse del singolo utente. L’innovazione targata A-Tono scaturisce dall’unione tra il Tech Lab del gruppo e la divisione Marketing.

DropMessaging è una piattaforma concepita per automatizzare le operazioni nelle interazioni tra azienda e utenti finali, attraverso una raccolta iniziale di requisiti che consentono  di prevedere il marketing event al verificarsi di un comportamento dell’utente, il tutto programmato attraverso un flow-chart che  gestisce l’output di contenuti, su diversi touch point, (adv search, sms, email, social engagement) in un’architettura omnicanale.

La piattaforma permette di seguire passo dopo passo l’esperienza di acquisto degli utenti e aiuta le aziende a prendere in mano l’andamento del proprio business. Permette loro di imparare a conoscere i propri clienti – dal prospect all’upselling – e di scoprire cosa pensano dell’azienda, che diventa capace di farli sentire speciali con offerte personalizzate. Gestire e creare Customer Base con la piattaforma di marketing automation DropMessaging è facile e permette ai dipartimenti di marketing e alle aziende di operare in modo più efficace sull’online (mobile, social media, siti web).

“Il nostro approccio è sempre orientato alla performance secondo gli obiettivi dei nostri clienti – afferma Orazio Granato – chairman & chief executive officer di A-Tono Group – ecco perché studiamo, progettiamo e plasmiamo l’usability e la responsiveness delle applicazioni mobile e web in un ambito multicanale, seguendo gli stati dell’arte e rinnovandoli. Il marketing 1.0 era fatto da email e newsletter, quello 2.0 dall’utente profilato a cui fornire contenuti differenziati, ora con il Marketing Automation siamo arrivati alla relazione con il cliente grazie a un tool che analizza gli eventi generati dal cliente e agisce di conseguenza”.