Dolcitalia lancia ‘DO Sweet for Kids’: la solidarietà sposa la musica e il team building

12 dicembre 2016

Stefano Raffaglio

di Valeria Zonca


È nata quasi come un gioco per trasformarsi in una attività che si sviluppa su più piani: benefico, musicale e di business. Dolcitalia, la principale società di servizi che opera nel mondo della distribuzione normal trade del comparto dolciario, con 160 distributori affiliati e 180mila clienti, lancia ‘DO Sweet for Kids’, un evento di beneficenza per raccogliere fondi a favore dei bambini di Comunità Nuova, la onlus fondata da Don Gino Rigoldi.

“Tutto è nato a inizio 2016, quando ho seguito l’organizzazione della convention aziendale – è la premessa di Stefano Raffaglio, direttore generale della società -. Andando al di là del nostro legame con il mondo dei motori, ho pensato a qualcosa di più trasversale come la musica: il progetto ha coinvolto i nostri distributori e ha portato alla nascita della band aziendale The Crackers grazie al contributo di Davide Tagliapietra, direttore artistico di Gianna Nannini e Tiziano Ferro. Ne è nato un innovativo format di team building che riproporremo a Natale a sostegno dei bambini meno fortunati”.

L’evento è previsto per il 14 dicembre a Milano nella nuova sede della onlus.

Sul palco, a partire dalle ore 19.00, si esibiranno 5 gruppi: i The Crackers (con lo stesso Raffaglio alla chitarra), i Blue Shelter (Cisco), la Emerson’s Friends (Emerson), i Coquitos du Monde (Bottega) e la Ducati Band.

A seguire ci saranno Nora Bee, official dj per A.C. Milan e la special guest dj Ringo. Secondo Raffaglio “quello delle company band è un fenomeno diffuso. L’aspetto interessante è che al loro interno è spesso presente il top management delle aziende”.

La scelta di legarsi all’associazione non profit di Don Gino Rigoldi è dovuta al fatto “che la nuova location dispone di una sala plenaria da 650 posti che ospiterà il concerto, di una casa famiglia che si lega al nostro obiettivo a sostegno all’infanzia e di una cucina”, spiega il manager-musicista.

L’ingresso è libero con un’offerta minima di 15 euro: nel corso della serata i partecipanti verranno coinvolti in altre attività di funding come le lotterie che mettono in palio numerosi premi. L’intero incasso della serata sarà devoluto alla comunità.

“Si va dalla crociera alle Maldive offerta dal tour operator Macana ai gioielli di Nomination. Le aziende che hanno sposato l’iniziativa oltre alle band che si esibiranno, tra cui Pepsi, Caffarel, Mars, Nestlé, Red Bull, Perfetti e Ferrero metteranno a disposizione del buffet o delle lotterie anche i loro prodotti”.

Attraverso la promozione sui social e il passa parola, Dolcitalia intende attrarre almeno 500 persone.

“L’obiettivo è però anche quello di creare entusiasmo e aspettative funzionali allo sviluppo del progetto per continuare a far suonare i The Crackers per beneficenza: sto pensando a un evento ancora più grande per la prossima estate”.

Per quanto riguarda il mercato, “il contesto economico non brilla: abbiamo chiuso il 2015 in pari e nel 2016 registreremo una timida crescita, attorno al +1-2%, ma c’è un clima di serenità e ottimismo sul futuro. Inoltre quest’anno abbiamo siglato una collaborazione con il Gruppo Végé e attendiamo i risultati alla fine dell’anno”, conclude Raffaglio.