Benetton, un impegno concreto contro la violenza di genere firmato Fabrica

28 novembre 2016

Solo unendo i nostri sforzi sarà possibile sconfiggere la violenza di genere. Questo è il messaggio della nuova campagna firmata da Fabrica, centro di ricerca sulla comunicazione di Benetton Group, che è stata lanciata il 25 novembre in occasione della Giornata Internazionale per l’Eliminazione della Violenza contro le Donne promossa dall’Onu.

La campagna è composta da un’immagine e da un video in cui le protagoniste, le ballerine Lucy Briaschi e Tiziana Bolfe, madre e figlia, con alcuni passi di danza raffinati ma potenti mettono in scena la violenza che da sempre opprime il genere femminile e la necessità di lottare insieme per mettere fine a questa ingiustizia.

Le Nazioni Unite hanno inserito tra gli obiettivi di Sviluppo Sostenibile per il 2030 anche l’eliminazione di ogni forma di violenza contro le ragazze e le donne, sia nella sfera pubblica che in quella privata. Anche Benetton Group si è impegnato a perseguire quest’obiettivo.

Nel contesto del Women Empowerment Program, il programma di sostenibilità di Benetton che sostiene la parità di genere e l’empowerment femminile, sono state attivate una serie di iniziative concrete contro la violenza di genere: in Bangladesh, per esempio, Benetton sta collaborando con UN Women affinché sia aumentata la sicurezza delle lavoratrici del settore RMG nelle fabbriche e nei luoghi circostanti.

Da alcuni anni Benetton sostiene gli Orange Days, un’iniziativa della durata di 16 giorni che inizia il 25 novembre. Nel 2014, Fabrica aveva prodotto un’immagine e un video per UN Women in cui una donna veniva metaforicamente lapidata con petali arancioni, mentre l’anno scorso era stato il turno di un’altra campagna, incentrata sull’importanza che le pari opportunità e la non discriminazione giocano nella lotta alla violenza di genere.

“Intrecceremo le nostre braccia per abbracciarci e proteggerci a vicenda” recitano le parole che accompagnano il video di quest’anno.