Petti on air con #iltoscanochecigarba. Nel 2017 budget adv raddoppiato

28 novembre 2016

L’ad Pasquale Petti: “Investimento 2017 di 2,5 milioni. Obiettivi: in 5 anni tra i primi tre marchi del pomodoro e penetrazione in Nord Europa”

di Valeria Zonca

Per conquistare una donna non servono più gioielli, fiori o Champagne, basta una bottiglia di passata di pomodoro, meglio se toscano… E’ questo il concept alla base della nuova campagna pubblicitaria lanciata da Petti, on air con uno spot tv su reti Mediaset (dal 26 novembre per tre settimane), Rai (dal 27 per due settimane), e su La7 (da febbraio 2017).

Una doppia pagina sul Corriere, pianificata il giorno precedente, il 25, ha svolto il ruolo di teaser per preparare alla nuova campagna ora in onda con il primo episodio. Testimonial non poteva che essere un ‘toscano doc’: il conduttore, attore e regista Paolo Ruffini che arriva da Livorno, provincia nella quale è sito lo stabilimento di Italian Food che produce le linee delle conserve Petti: passate, polpe, biologico e concentrato. Completano il cast dell’adv la showgirl Ariadna Romero, presente nel primo spot, e l’attrice Cristina Marino, presente nel secondo episodio, on air dai primi di dicembre.

La creatività è di Aldo Biasi Comunicazione, partner del gruppo dal 2015. Chiude il commercial l’headline ‘100% pomodoro toscano – Ci garba’ da cui è nato anche l’hashtag #iltoscanochecigarba. Lo spot è stato girato in una villa fuori Milano dal regista Alessandro Genovese per la casa di produzione Gothacom di Marco De Marinis.

“Un investimento 2017 importante che raddoppierà quello del 2016, che è stato di circa 1,5 milioni – ha spiegato a Today Pubblicità Italia Pasquale Petti, ad di Gruppo Petti -. Parlo di almeno 2,5 milioni: un budget che non è destinato solo al mercato italiano, ma anche Germania e nel Nord Europa dove abbiamo iniziato la distribuzione. In Italia siamo il quinto player del segmento conserve di pomodoro con una quota di mercato del 5%, realizzato in soli tre anni, e siamo presenti nella distribuzione al 65%. L’obiettivo è quello di arrivare sul podio dell’eccellenza italiana entro  5 anni. Siamo però la prima referenza per quanto riguarda il biologico, uno degli asset della nostra strategia insieme alla tipicità geografica, con il pomodoro al 100% toscano, e al packaging premium, con etichetta trasparente”.

La pianificazione gestita da Mec prevede, oltre la tv, una campagna stampa su testate Mediamond (tra cui Sale & Pepe, Donna Moderna, Chi, Tv Sorrisi e Canzoni) e Rcs, e su periodici di viaggi e trasporti. Le affissioni partiranno a primavera nelle principali città italiane: Roma, Milano, Firenze, Napoli. Presidio anche del digital con presenza sui social, banner sul sito del Corriere e il nuovo sito online a gennaio.

“Con Rcs abbiamo avviato una partnership e saremo uno degli sponsor di ‘Cibo a Regola d’Arte’ nel 2017 – ha proseguito il manager -, mentre saremo main sponsor, per quanto riguarda il pomodoro, della prossima edizione di MasterChef in partenza prossimamente su Sky”.

L’azienda organizzerà un evento il prossimo 30 novembre per festeggiare i tre anni e la nascita del contratto di rete ‘Rosso Toscano’, un consorzio che unisce agricoltori, trasformatori e trasportatori per valorizzare la filiera delle conserve di pomodoro.