Braulio #Madeincima agli IMC Awards e al GP Relational Strategies 2016 insieme a True Company

24 novembre 2016

L’Amaro Braulio vince l’argento ai prestigiosi IMC European Awards 2016 nella sezione Product launch campaign  con la campagna #MADEinCIMA ideata e realizzata dall’agenzia True Company.

La campagna ha supportato il brand e i suoi valori unici avvicinando i consumatori  e consolidando la cultura di marca, ovvero il legame con il territorio di origine, le caratteristiche peculiari e l’occasione di consumo.

L’idea creativa sviluppata da True Company è un inno all’alta qualità di Braulio, l’amaro che ha il sapore della Valtellina e che ha una storia da sempre autentica, da cima a fondo.

Il concept della campagna #MADEinCIMA è uno statement diretto e incisivo, che esprime in un’ affermazione la sua unicità rispetto agli altri competitor della categoria.

La strategia dell’agenzia ha sviluppato il racconto di marca operando uno shift nella rappresentazione del consumatore per estendere gli orizzonti valoriali: dall’amaro della Valtellina, all’amaro di chi ama la montagna.

Ogni azione specifica, online e offline, non ha mai perso gli asset di partenza del brand e il focus sul prodotto: invecchiamento, naturalità, ricetta, modalità di consumo, territorio di origine.

Nella stessa serata, Braulio #MADEinCIMA ha ricevuto anche il primo premio nella sezione PR/media Campaign dell’International GrandPrix Relational Strategies 2016.

Le attività PR hanno coinvolto attivamente durante l’anno gli influencer in experience sul territorio, oltre ad attività digital, alla scoperta dei valori della marca, raggiungendo risultati significativi sui media e nella blogosfera, oltre che sui social, aggregando la comunità di amanti del prodotto e attirando nuovi fan sensibili a un prodotto di nicchia, di alta qualità e con una storia affascinante come Braulio.

Il progetto ha avuto la direzione creativa di Simone Cristiani e Giovanni Trabucco e l’art direction di Arianna Busico.  Content manager Fabrizio La Ferla, account Giuseppe Lay. Pr & po manager Simone Contini.