Amaro Montenegro ‘avvicina’ le persone con Testa Digital Hub

23 novembre 2016

La pagina Facebook di Amaro Montenegro è, secondo una recente ricerca di BlogMeter condotta sulla categoria spirits, al primo posto in Italia per total engagement. La marca – già dal 2015 – grazie alla strategia digitale di Testa Digital Hub, la unit d’innovazione del gruppo Armando Testa guidata dal direttore creativo Jacopo Morini, ex Iena di Italia1, sta tracciando un netto percorso di attualizzazione e avvicinamento del brand alle persone rimanendo coerente con i valori storici del DNA (autenticità, amicizia e solidarietà).

“I social media in questo riposizionamento svolgono un ruolo cruciale – sostiene Morini – e i nostri piani editoriali ottengono certi successi grazie a un mix di humor, autenticità e attenzione all’attualità, per creare o cavalcare i trend più diffusi nella rete; e ci fa piacere constatare inoltre che veniamo condivisi positivamente da pagine di ‘addetti ai lavori’ come Ninja Marketing, Pubblicità Creative e Bizzarre oltre che dalle pagine più partecipate di puro entertainment come Commenti Memorabili, La piaga dei Cinquantenni sul web e altre realtà”.

Trionfano gli hashtag #saporevero e #eroiveri che coinvolgono in modo spontaneo anche personaggi del mondo dello spettacolo come i Modena City Ramblers, Nitro e Pierluigi Pardo che hanno condiviso la loro passione per l’Amaro Montenegro immortalandosi con l’iconica bottiglia.

La media di social action (reactions, commenti e condivisioni) per ogni post è sempre ottima (si registrano circa 60.000 interazioni al mese) grazie anche alla strategia di community management volta a coinvolgere costantemente i fan. Il dialogo costante con i fan e con l’ecosistema Facebook punta dunque a costruire gradualmente un ‘Love brand’ ma in questa relazione gioca un ruolo fondamentale anche l’offline.

Amaro Montenegro infatti, terrà questo 25 novembre il suo primo mega-evento ‘Una notte da #Eroiveri’ nella palestra Rockspot di Milano, l’hangar di arrampicata più grande d’Europa, un party epico che ospiterà più di 1500 persone sotto la direzione artistica di Testa Digital Hub a dimostrazione – ora più che mai – che digital e field devono essere sempre più integrati e interconnessi se si vuole creare una relazione forte con i consumatori.