O bag, il successo della customizzazione

17 novembre 2016

Matteo Cibic

di Andrea Crocioni


Un marchio con un target trasversale, che si rivolge a persone che cercano il trend, ma non sono fashion victim.

Parliamo di O bag, il brand di borse e accessori componibili in gomma eva caratterizzato da qualità e stile dal design made in Italy, che ieri a Milano ha presentato le ultime novità delle proprie collezioni. Un successo fondato sul passaparola, grazie all’affermazione delle iconiche borse personalizzabili, ma che ha il suo fulcro nella customizzazione e nell’utilizzo di materiali innovativi. Una freschezza, quella dei prodotti O bag, che ancora non ha espresso pienamente le proprie potenzialità sul fronte della comunicazione pubblicitaria.

“Un ruolo essenziale lo ricopre il punto vendita – spiega la responsabile marketing Irene Chiarion Casoni -. Dal 2012 abbiamo iniziato a sviluppare il nostro canale retail. Dal 2015 c’è stata un accelerazione di questo processo che ci porterà alla fine di quest’anno ad avere 265 negozi nel mondo. La rete O bag Store è presente in una quarantina di Paesi, ma dal punto di vista della comunicazione siamo ancora molto giovani”.

Fino ad oggi le attività pubblicitarie di O bag si sono focalizzate su stampa.

“Le campagne sono essenzialmente di prodotto e  in concomitanza con l’uscita delle nuove collezioni – conferma la manager -. In particolare abbiamo pianificato testate di moda, ma vorremmo puntare anche su riviste dedicate al design, che ben si sposano con l’orientamento del brand”.

Per quanto riguarda la creatività l’azienda padovana produce tutto internamente, coinvolgendo direttamente i designer in caso di particolari collaborazioni.

“Proseguiremo in questa direzione, andando a rafforzare il team interno – aggiunge Irene Chiarion Casoni -. La grande mission dei prossimi mesi è l’implementazione della nostra presenza online. Nel 2015 abbiamo aperto l’e-commerce, lavorato al restyling grafico del sito e realizzato il sito corporate. Entro due settimane, invece, sarà pronto il configuratore online che consentirà di ‘comporre’ la propria borsa e vederla realizzata, facendo rivivere ai clienti l’esperienza del negozio”.

Intanto, O bag ha da pochi giorni esordito con la sua prima campagna digital dedicata al nuovo zaino One, creato dal designer Matteo Cibic. Lanciata sulle pagine Facebook e Instagram del brand – che rispettivamente hanno fan base di 36 mila e oltre 48 mila individui -, la comunicazione continua su YouTube con una serie di miniclip, ideati dallo stesso Cibic.