Mediaset Premium spinge sul 4K e investe 6,5 milioni di euro in adv sull’offerta di Natale

17 novembre 2016

Franco Ricci, Marco Rosini e Marco Hannappel

di Valeria Zonca


Mancano all’appello 200 mila abbonati sugli obiettivi di Mediaset Premium per il 2016 che erano stati fissati in 2,2 milioni di adesioni.

“100 mila sono stati persi nel terzo trimestre per l’interim management coi francesi, nel periodo che per noi rappresenta la peak season e 100 mila erano parte dell’accordo con Telecom Italia non ancora finalizzati – ha spiegato Franco Ricci, ad del canale pay del Biscione -. Abbiamo viaggiato benissimo fino a giugno con ricavi a +16% sul budget previsto, ma il terzo trimestre è rallentato al +5% (con settembre a +12,6%): perdite che non riusciremo a recuperare entro fine anno, nonostante un quarto trimestre nel quale siamo sopra di circa il 10% sui dati di vendita 2015”.

Vanno meglio del previsto, invece, i ricavi provenienti dalla raccolta pubblicitaria “che al decimo mese sono pari a +3-4% sul budget, che mirava a un risultato flat: la stessa percentuale di crescita che prevediamo di registrare a fine 2016 rispetto allo scorso anno”, ha confermato Ricci. Concluso il periodo di interim management, Mediaset Premium ha ‘tolto il bavaglio’ e ha presentato ieri il bouquet della nuova offerta sport ed entertainment che interesserà i vari canali da qui a marzo 2017: un piano strategico che ha l’obiettivo di ‘rimettere la pay tv in carreggiata’.

Grazie alla partnership tecnologica con Samsung (rappresentata ieri da Marco Hannappel, head of sales and Marketing Audio Video) domenica 20 novembre il derby di Serie A Milan-Inter sarà trasmesso in diretta 4K, cioè in una qualità quattro volte superiore al Full HD, sul nuovo canale Premium Sport 4K, creato ad hoc per l’evento.

“Oltre al calcio, a dicembre partiremo con il 4K applicato anche al grande cinema dell’offerta di Premium Play – ha anticipato Marco Rosini, direttore commerciale di Mediaset Premium -. Il servizio di streaming on demand proporrà agli abbonati tutta la produzione cinematografica girata in Ultra HD presente in catalogo, compresi film appena usciti dalle sale cinematografiche. Da gennaio sarà disponibile anche l’HDR, l’ultima frontiera della qualità delle immagini, per cinema e serie tv. Per il periodo natalizio, dal 23 dicembre al 6 gennaio si accenderà il temporary channel Premium Cinema Animation: 24 ore su 24 con i film d’animazione dedicati a tutta la famiglia – ha proseguito il manager -. Abbiamo fatto poi un accordo con le principali sale cinematografiche per l’operazione ‘Al cinema per 2’ che regala ingressi gratuiti e lanceremo Premium Christmas Box a 69 euro”.

La nuova offerta in concomitanza con le feste verrà supportata da una campagna pubblicitaria del valore di 6,5 milioni di euro. “Un investimento raddoppiato rispetto al 2015, con 6 mila passaggi sulle nostre reti tv, 2 mila al cinema, 700 su radio nazionali, 2 mila posizioni in affissione statica e dinamica a Milano e a Roma, campagna stampa e digital (desktop, mobile e social) e azioni di consumer engagement nei punti vendita”, ha precisato Rosini.

La comunicazione, firmata da stv DDB, prevede sia l’utilizzo del format con testimonial Luca e Paolo con due nuovi spot, sia una campagna congiunta con Universal che punta sui personaggi di Sing (film di animazione in uscita a gennaio), come testimonial di eccezione, in partenza il mese prossimo.

“L’investimento sul lavoro editoriale ci ha premiato – ha introdotto Yves Confalonieri, direttore contenuti Mediaset Premium -. Nel periodo agosto-ottobre, Premium Sport ha avuto un incremento di share del 22% in prime time e del 33% sulle 24 ore, e del 17% in prime time e del 30% sulle 24 ore per l’AMR, rispetto al pari periodo 2015. Nelle prime 12 giornate di Serie A si sono registrati 3 milioni di telespettatori medi con 3 partite oltre il milione; le prime 4 giornate di Champions 2 milioni di telespettatori medi. Non cresciamo solo dove ci sono gli eventi, ma su tutto il palinsesto delle 24 ore. Da settembre sono in onda dalle 12 alle 17 ore quotidiane di diretta”.

Oltre alle conferme, il canale pay sportivo punta su alcune new entry in esclusiva: campionato argentino, campionato brasiliano da gennaio, Arsenal Tv, Barça Tv, qualificazioni ai Mondiali 2018 della Confederazione Africana e gli highlights di Serie B. Anche per le novità calcio partiranno spot dedicati con Luca e Paolo che ospitano personaggi come il commentatore del Napoli Raffaele Auriemma, già on air, o come la ‘gueststar’ David Trezeguet.

E’ stato definito “prematuro” capire come si muoverà la società per l’acquisto dei diritti tv sulla Champions League 2018-2021, anche perché Infront ha deciso di posticipare la partenza delle aste. In attesa di capire chi sarà l’azionista, il 23 novembre è fissata la prima udienza del contenzioso su Vivendi.

“Usciamo da un periodo complicato di circa 7 mesi: faremo la nostra parte per rispondere nel modo migliore agli azionisti”, ha dichiarato l’ad. Nel frattempo è stato sottoscritto l’aumento di capitale da parte dei soci RTI e Telefonica, mentre Medusa ha concesso a Sky  l’esclusiva pay di alcuni film di fronte a un’offerta consistente.