7Pixel lancia Origini.it e chiude il fatturato 2016 a +12%

16 novembre 2016

Paolo Cereda

Il founder Paolo Cereda: “L’obiettivo è di diventare il marketplace del food&beverage nel giro di due anni”

di Valeria Zonca

7Pixel, la società fondata nel 2002 da 5 partner e che ha creato Trovaprezzi.it, il motore di ricerca e comparazioni prezzi per lo shopping online, fa un altro passo nella strategia della verticalizzazione con il lancio di Origini.it, una bottega digitale dove trovano spazio le eccellenze vitivinicole del territorio italiano e internazionale.

“Il nostro network è italiano al 100% per cui conosciamo bene la volontà dei produttori e dei venditori di trasmettere la qualità e l’unicità dei loro prodotti così come, grazie alle nostra esperienza quindicinale nell’ambito dei servizi agli operatori e-commerce, sappiamo bene quanto sia importante garantire ai clienti una buona esperienza d’acquisto digitale – ha spiegato a margine della presentazione Paolo Cereda, founder di 7Pixel e responsabile di Origini.it. L’obiettivo è quello di diventare il marketplace del food&beverage nel giro di due anni: entro il 2017 ci sarà l’ampliamento della piattaforma al canale Birre artigianali e ai Liquori. La parte food è più complessa e speriamo di approcciarla nel 2017. Origini non è il luogo dove ‘fare la spesa’ ma ‘un viaggio nel gusto’, un punto di riferimento per gli appassionati del buon bere. Il sito è ancora in versione 1.0 ma ci sarà una continua evoluzione. Per la sua promozione sfrutteremo Trovaprezzi.it che conta sul traffico di 15 milioni di utenti/mese”.

hp-origini-it

 

Origini.it  è un luogo ‘caldo’ dove i protagonisti sono i produttori e dove si possono raccogliere informazioni attraverso 5 filtri di ricerca: prezzo, regione, tipologia, denominazione e cantina. Gli utenti  troveranno la proposta di 50 cantine e negozi online dove acquistare vini popolari e introvabili, condividere la passione per la qualità e la tradizione, ascoltare le storie dei produttori e confrontarsi con gli esperti del settore.

Alla varietà dell’offerta e alla qualità delle etichette proposte, si unisce la totale sicurezza nei pagamenti, certificati grazie alla partnership di 7Pixel con Hipay Group, società leader nel mercato dei pagamenti online. Con il lancio di Origini.it, 7Pixel mira ad ampliare l’offerta proposta, rafforzando il proprio ruolo di garante per i servizi di e-commerce, grazie ai 14 anni di esperienza nel settore della comparazione prezzi maturata con Trovaprezzi.it e Drezzy.it, il portale verticale su moda e lusso, e promuovendo la sfera marketplace con Kirivo.it. L’offerta si completa con i comparatori di prezzi ideati e progettati per il mercato spagnolo, Encuentraprecios.es, Shoppydoo.es e Drezzy.es, siti che si posizionano nella Top five del mercato iberico.

“Trovaprezzi.it gestisce 13 milioni di offerte di 500 categorie merceologiche – ha dichiarato Paolo Cereda, founder di 7Pixel e responsabile di Origini.it -. Il traffico è qualificato perché, dal momento che non si trovano informazioni, chi ci va ha intenzione di acquistare. Per il settore vino la conversion è del 3-5%. Trovaprezzi.it costituisce il 90% del fatturato totale di 7Pixel, per il quale quest’anno è prevista una crescita nell’ordine del 12% sul 2015. E’ nostro obiettivo mantenere e crescere di fatturato nei prossimi anni, anche perché, a differenza di altri Paesi europei, in Italia ci sono margini di crescita del mercato”.

Andrea Gulino

Andrea Gulino

“Anche il numero di utenti cresce anno su anno – ha aggiunto Andrea Gulino, responsabile marketing di Trovaprezzi.it -. La comparazione dei prezzi è diventato un elemento fondamentale per il processo di acquisto e la nostra è una comparazione trasparente. C’è effettivamente un pensiero sull’opportunità di andare in tv ma dobbiamo valutare questo passo, forse obbligato data la maturità del mercato, e se farlo nel 2017 o nell’anno successivo. Finora ci siamo promossi solo sui mezzi digital, con creatività e pianificazione gestite internamente”.

Dal 2015 il 51% della società è detenuto da Gruppo Mutui Online.

“Questo non ha cambiato nulla né nel sistema operativo nella nostra vision che punta sul benessere dei dipendenti e sulla gradevolezza del luogo di lavoro. Attualmente siamo in 140 persone dislocate nei tre uffici di Giussago (PV), Varese e Madrid”, ha concluso Cereda.