L’ad Gabriele Del Torchio lascia il Gruppo 24 Ore

14 novembre 2016

Gabriele Del Torchio

“Care colleghe e cari colleghi, con l’assemblea del 14 novembre che nominerà il nuovo consiglio di amministrazione della nostra società, si conclude la mia esperienza di amministratore delegato alla guida del Gruppo Sole 24 Ore”.

È quanto scrive Gabriele Del Torchio ai dipendenti del gruppo editoriale, ufficializzando così la sua uscita dalla società che edita il quotidiano Il Sole 24 Ore. Il suo nome, come già annunciato, non risultava tra i candidati presentati da Confindustria per il cda in programma oggi e tra i quali figurano Giorgio Fossa, indicato anche come candidato presidente, Luigi Gubitosi, Patrizia Micucci e Livia Salvini (in qualità di amministratori indipendenti), Giuseppina Mengano Amarelli, Marcella Panucci, Massimo Tononi, Luigi Abete, Edoardo Garrone, Carlo Robiglio e Francesca Di Girolamo.

“Sono stati cinque mesi intensi e ricchi di stimoli e sfide che rimarranno per sempre impressi nella mia memoria”, ha scritto il manager, sottolineando come nel breve periodo abbia “avuto modo di conoscere molti di voi apprezzando le qualità professionali dei nostri giornalisti, dei nostri dirigenti, dei poligrafici e dei grafici”, rammaricandosi di non aver avuto modo di conoscere tutti.

“Voglio accompagnare il mio commiato con l’augurio sincero a tutti voi di ogni bene prosperità e di un solido sviluppo al nostro gruppo”, ha concluso Del Torchio.

A fine settembre, al termine di una burrascosa riunione del cda che ha approvato una semestrale con un risultato netto negativo pari a 49,8 milioni di euro (vedi notizia), si erano dimessi sei consiglieri su undici, tra cui il presidente Giorgio Squinzi. Attualmente presidente è il consigliere Carlo Robiglio, con Luigi Abete vice presidente.

Entrambi hanno accettato le rispettive funzioni pro tempore fino al cda di oggi, che dovrà nominare il nuovo amministratore delegato e fornire inoltre indicazioni sulla situazione economico-finanziaria del gruppo.

Intanto venerdì, il cda del Gruppo 24 Ore ha approvato il resoconto intermedio di gestione al 30 settembre 2016. Nei nove mesi l’editore ha conseguito ricavi consolidati pari a 208,4 milioni di euro e si confronta con un valore pari a 227,4 milioni di euro dello stesso periodo del 2015 (vedi notizia).