Reteconomy: informazione, intrattenimento e branded content trainano l’economia

2 novembre 2016

Andrea Baracco

Da metà novembre arriva House of Leaders. Da febbraio 2017 il canale affronta il comparto enogastronomico con Paese dei Sapori

di Fiorella Cipolletta

Raccontare con nuovi linguaggi il Paese che lavora e che produce e aiutarlo a crescere e a guardare al futuro. È la mission di Reteconomy, l’emittente piemontese che trasmette da Torino, visibile in chiaro da tutta Italia sul canale 512 di Sky, disponibile anche in diretta live streaming sul web su reteconomy.it. Una piattaforma multichannel di informazione economica ideata per dare voce a imprenditori, artigiani, professionisti attraverso contenuti originali.

Creata nel 2011 da un azionariato di 4 mila commercialisti Reteconomy “è una rete televisiva dedicata all’economia reale, nata per colloquiare con il mondo del lavoro, del fisco e del business – sottolinea Andrea Baracco, ad del canale -. Un media tv verticale sull’economia quale è Reteconomy ci ha confermato di riuscire a dare voce e dimensioni televisive a delle aziende finora ben lontane dalla tv. Aziende, piccole medie imprese e professionisti che muovono l’economia e producono lavoro”.

Informazione mirata e temi trattati con professionalità e obiettività da redattori specializzati in materie economiche sono il pilastro portante del canale. Consci delle nostre potenzialità di divulgatori dell’economia siamo in grado anche di costruire programmi di intrattenimento come i Tartassati, o innovativi progetti televisivi di branded content come quello appena lanciato con Scania, il primo brand magazine televisivo”.

Sul fronte pubblicitario “da gennaio ad oggi siamo soddisfatti – continua Baracco -. Questo è un anno di svolta. Le performance sono positive anche se i tassi di crescita sono più contenuti. L’80% della raccolta adv del canale arriva dalla tv e il 20% dal web,  asset sempre più protagonista per il canale. La multicanalità ci consente di rispondere alle esigenze del pubblico che vuole fruire dei contenuti su media diversi e in momenti diversi della giornata”.

A supportare il canale sul fronte della raccolta adv la concessionaria Picasso Consulting di Marcello Picasso con cui “abbiamo un’ottima intesa – continua Baracco – e costruiamo attraverso una triangolazione cliente-canale-concessionaria progetti ad hoc per tutti gli schermi. Siamo in grado di proporre al settore delle professioni e alle imprese un nuovo modo di fare informazione economica: veloce, concreta, specifica e utile a consolidare le competenze e a costruire reali opportunità di business”.

Il canale, non ancora in Auditel e in attesa del nuovo Superpanel per potervi entrare, registra una media giornaliera pari a 130 mila individui secondo i dati del canale. La Rete si avvale del contributo di 15 giornalisti interni alle redazioni, 14 giornalisti esterni e 26 collaboratori con corrispondenti da Roma, Firenze Padova, Bari e Londra e Bruxelles. La programmazione prevede oltre 20 format quotidiani e settimanali. Il palinsesto settimanale, fatto di news, approfondimenti e contenitori di servizio dal mese di novembre sarà arricchito da House of Leaders e il Paese dei Sapori.

Elisa Padoan

Elisa Padoan

“Il primo format, on iar dalla seconda meta di novembre, è un osservatorio in cui si riuniscono importanti manager del panorama italiano e internazionale per confrontarsi sulle strategie e innovazioni del management nell’era digitale – spiega Elisa Padoan direttore di rete -. Il format è stato realizzato in collaborazione di LinkedIn e Il Sole 24 Ore e andrà in streaming anche su History 24Ore, Sky New, Rai Cultura e Formiche.net. Paese dei Sapori, in partenza nei primi mesi del 2017, affronterà per la prima volta su Reteconomy il comparto enogastronomico delle medie e piccole aziende in giro per l’Italia. 12 puntate costruite con la collaborazione dei consorzi,  come Grana Padano, Parmigiano Reggiano e Castelmagno e con Alma, Scuola Internazionale Di Cucina Italiana”.

Intanto da lunedì 31 ottobre è ripartito Silicio, la ‘striscia’ quotidiana tutta dedicata alle nuove tecnologie e all’innovazione ideata e condotta da Gabriele Di Matteo. Il format liquido, atomizzato e customizzabile, è strategico per promuovere un’idea, un brand, un’applicazione, un servizio, un’innovazione in senso lato. E dando la parola ai manager del momento, aggiunge valore sia alla loro immagine sia alle aziende che essi rappresentano.