Alkemy al fianco di Treccani per il lancio de ‘il Tascabile’

22 settembre 2016

Con Alkemy, Treccani lancia il Tascabile, una nuova rivista online a vocazione enciclopedica che vuole proiettarsi verso il futuro. Questo progetto editoriale rappresenta l’incontro tra la divulgazione culturale più autorevole e le esperienze di alcuni tra i più interessanti giovani scrittori e giornalisti italiani.

Sarà il punto di contatto tra diverse discipline: dalla letteratura all’astrofisica, dal cinema alla geopolitica, dalla finanza alla tecnologia, dalla filosofia alle neuroscienze. Il Tascabile accoglie e aggiorna la missione istituzionale di Treccani, ossia “la compilazione, l’aggiornamento, la pubblicazione e la diffusione della Enciclopedia Italiana di Scienze, Lettere ed Arti (…) per esigenze educative, di ricerca e di servizio sociale”.

Il progetto nasce come rivista online a vocazione illuminista: crede nella creatività e nella pluralità degli stili, rifugge l’approssimazione e la superficialità, preferisce l’accuratezza e l’analisi al chiasso delle opinioni. Una rivista in cui l’ispirazione incontra il sapere, in cui l’autorevolezza sposa il piacere della lettura. Il Tascabile è online all’indirizzo iltascabile.com dal 14 settembre 2016, e pubblica recensioni, articoli, interviste, tavole rotonde, saggi brevi e reportage.

Matteo Menin e Timothy Small

Matteo Menin e Timothy Small

Nel primo giorno di vita, il Tascabile ha già raggiunto più di ventimila lettori. E’ possibile iscriversi alla newsletter la Tascabile, che ospita contenuti esclusivi, segnalazioni, e molto altro; una newsletter che conta già quasi duemila iscritti. In questa operazione Treccani si avvalsa della collaborazione di Alkemy con guida editoriale di Timothy Small.

La rivista sarà curata da un team allargato di scrittori, divulgatori, esperti e giornalisti, ed è diretta da un comitato composto da Francesco Pacifico, Cesare Alemanni, Matteo De Giuli, Timothy Small, Giovanni De Stefano e Fiorella Favino. La redazione estesa, invece, è composta da profili di riguardo come Giulia Blasi, Francesco Farabegoli, Graziano Graziani, Francesco Guglieri, Nicola Lagioia, Valerio Mattioli, Pietro Minto, Massimo Sandal, Laura Spini e molti altri.

Il Tascabile inoltre è aperto al contributo di tutti i critici, giornalisti, scrittori, filosofi e scienziati che vorranno partecipare alla realizzazione della rivista, nel corso di riunioni di redazione allargate ed aperte, con appuntamento mensile.

“Per Alkemy, lavorare ad un progetto di comunicazione così innovativo con un cliente così autorevole è un enorme vanto – ha dichiarato Matteo Menin, Vice-President della Business Unit Communication di Alkemy – il lancio di un progetto ambizioso come il Tascabile rappresenta per noi un nuovo tassello verso la crescita sul mercato del content. Il Tascabile unisce il meglio del know-how e della rete editoriale dell’area Content ad un lavoro di strategia e di design che valorizza la natura multi-disciplinare della nostra Business Unit”.