Samsung festeggia 25 anni in Italia all’insegna dell’innovazione

16 settembre 2016

Carlo Barlocco

di Andrea Crocioni


Con un fatturato di circa 3 miliardi di euro nel 2015 e una crescita media annua tra il 1992-2015 del 30%, Samsung rappresenta oggi un brand di successo e una realtà strategica per l’economia italiana, generando il 25% del valore del settore dell’elettronica di consumo. Risultati celebrati ieri nel corso di un evento dedicato ai 25 anni della società in Italia. L’appuntamento è stato l’occasione per raccontare un gruppo capace di radicarsi nel nostro Paese.

“Negli ultimi dieci anni in particolare Samsung si è trasformata da azienda coreana nel mondo in una vera azienda italiana”, ha ricordato nel suo intervento Carlo Barlocco, presidente di Samsung Electronics Italia. Un’evoluzione che è andata di pari passo con la capacità di Samsung di guidare l’innovazione, la crescita e lo sviluppo sociale nel nostro Paese.

“Ed è proprio questa continua spinta verso l’innovazione – ha continuato il manager – che ha favorito la trasformazione di un’azienda focalizzata sul trade in un brand che ha messo al centro il consumatore finale e le sue esigenze”. Una strategia che ha pagato: solo nel 2015, Samsung ha venduto in Italia oltre 17 milioni di prodotti, in media più di 47.000 al giorno. “Ma dietro questi numeri  – ha sottolineato Barlocco – c’è sempre stata la volontà di generare valore sul territorio e promuovere lo sviluppo e il progresso a livello locale”.

Una presenza, quella nella Penisola, consolidata con l’inaugurazione del Samsung District a Milano lo scorso anno e grazie a eccellenze locali quali un dipartimento di Product & Solution e un Design Center. L’Italia, del resto, è un mercato strategico per la società, tra i primi in Europa per performance. Ma al contempo, Samsung vuole rappresentare un’opportunità per il Paese.

Secondo una ricerca condotta dall’Università Bocconi, infatti, in riferimento al sistema economico italiano, e considerando le risorse complessive distribuite allo Stato, alle famiglie e alle imprese, Samsung ha generato in Italia un valore pari a 1.328 milioni di euro nel solo 2015, che corrisponde allo 0,08% del Pil italiano.

Un impatto che nel tempo ha mostrato una crescita tendenziale, tanto che negli ultimi dieci anni è raddoppiato. Intanto, in occasione della celebrazione dell’anniversario, l’azienda rinsalda il suo legame con la città di Milano con Samsung Live.

Il 17 settembre Parco Sempione ospiterà un ricco palinsesto di attività: corsi di fitness, esperienze di realtà virtuale all’interno del Galaxy S7 Theatre, giri in mongolfiera per farsi un Roundie. La giornata con le esibizioni dei Negramaro e di  Marianne Mirage, cantante scoperta da Caterina Caselli. Per non perdere neanche un’occasione del Samsung Live, Samsung offre opportunità esclusive attraverso l’applicazione MySamsung, con cui è possibile prenotarsi alle diverse attività.

“Il 22 settembre – ha aggiunto Alicia Lubrani, Head of Consumer Marketing Communications Samsung – saremo promotori di un altro appuntamento, questa volta btob. Si tratta del  business summit intitolato ‘WOW’ (Wide Opportunities World) che si terrà a Villa Gernetto (Lesmo, ndr). E’ un evento a numero chiuso cui abbiamo dedicato una campagna stampa sul Sole 24 Ore”.

Fra i lanci più attesi dell’azienda coreana, intanto, c’è il Gear S3.  Presentato all’IFA di Berlino, arriverà in Italia a novembre. Le attività di comunicazione a sostegno sono in fase di definizione.