Riso Scotti apre al retail con So’Riso Bistrot e prepara un nuovo spot

15 settembre 2016

di Cinzia Pizzo


Nuovo indirizzo per gli amanti della buona tavola, attenti ai trend alimentari: ha aperto ieri a Milano, al civico 30 di Corso Magenta, il bistrot di nuova concezione So’Riso.

Al centro della proposta del nuovo bistrot milanese sono i cereali antichi senza glutine, declinati dalla colazione all’aperitivo, dal pranzo alla cena. Uno spazio dove  il valore della storicità si lega perfettamente all’attitudine al contemporaneo.

So’Riso nasce da una visione di Valentina Scotti, attuale amministratore delegato di Riso Scotti Danubio, società del Gruppo alimentare italiano specializzato nella coltivazione, trasformazione e commercializzazione del riso. La manager, forte di un patrimonio ereditato da sei generazioni di risieri e di esperienze internazionali conseguite come Export Manager, ha saputo individuare una nuova strada per divulgare una cultura alimentare healthy.

“L’apertura di So’Riso Bistrot nasce dall’idea di poter diffondere la filosofia del benessere in cucina – afferma Valentina Scotti, Ad e responsabile del progetto So’Riso -. È una sfida culturale, abbiamo cercato di toglierci il cappello dell’industria e calarci nel retail, strumento utile per lo sviluppo della marca e per raccontare il nuovo mondo Riso Scotti”.

Il Gruppo, infatti, ha virato negli ultimi anni sulla diversificazione, ampliando la gamma di prodotti a base di riso, come pasta, biscotti, dolci, olio, bevande “linee che ormai occupano il 40% dei volumi di vendita”.

Oltre a essere disponibili per l’acquisto all’interno dello store, i prodotti a base di riso saranno i veri protagonisti dei menu di So’Riso. Per la colazione o un break So’Riso propone bakery gluten free e yogurt con latte di riso da guarnire a scelta con cereali soffiati, cioccolati e frutta di stagione, per il pranzo risi mantecati, ma anche vellutate e insalate.

Per il menu aperitivo Valentina Scotti ha chiesto aiuto all’amico Davide Oldani, lo chef emblema della Cucina Pop che già aveva collaborato con Riso Scotti in occasione di Expo 2015  e che ha rivisitato in chiave gourmet un ingrediente semplice come le cialde di riso.

Il progetto su Milano nasce in collaborazione con Monica Bagni, che proviene da esperienze editoriali diverse dalla ristorazione, e alla quale è stato affidato lo sviluppo del franchising nel capoluogo lombardo “dove l’obiettivo è aprire tre So’Riso Bistrot nei prossimi cinque anni – prosegue Valentina Scotti -. Stiamo portando avanti parallelamente il progetto di espansione di So’Riso to go, bistrot con un’offerta semplificata per i centri commerciali aperto per la prima volta tre anni fa ad Assago”.

So’Riso Bistrot 3

 

In programma l’esportazione della format bistrot anche oltre i  confini nazionali, con interesse focalizzato su Germania e Spagna “dove stiamo cercando di identificare dei partner commerciali ad hoc e dove l’insegna retail si chiamerà Riso Scotti, marchio firma di garanzia e qualità – spiega la manager -.  In Italia, invece, con So’Riso abbiamo voluto creare un nuovo brand e legarci una serie di valori. Per il branding  e la comunicazione interna ha collaborato al progetto Y&R Group, con Burson Marsteller partner per l’ufficio stampa e le pr. Stiamo valutando di pianificare nei centri commerciali che ospiteranno le nuove aperture di So’Riso to go una campagna affissione instore, che sarà curata a livello creativo da Y&R”.

In merito alla strategia di comunicazione pubblicitaria di Riso Scotti “torneremo on air nel 2017 con una nuovo spot tv – anticipa Valentina Scotti -. Sarà un soggetto inedito della campagna ‘Benessere che piace’, per rafforzare il messaggio che il gusto in cucina può sposare qualità e salute”.

A firmare il nuovo commercial sarà l’agenzia Testa e Cuore con la produzione di Bedeschi Film, già partner del brand. La pianificazione e il buying sono gestiti direttamente dall’azienda.

 So’Riso Bistrot 1