Fondo Espero lancia la prima campagna con Havas

8 settembre 2016

Progetto di comunicazione integrata seguito dai team di Grand Union e Havas Media

Fondo Espero, il Fondo negoziale di pensione complementare per i lavoratori della scuola, ha deciso di comunicare per la prima volta con Havas, sigla scelta a seguito di una gara. A seguito dell’ultima riforma della scuola, il Fondo Espero ha deciso di cogliere questa sfida per farsi conoscere anche dai nuovi insegnanti e aumentare così il bacino dei propri iscritti, con l’obiettivo di permettere agli associati di costruire una pensione complementare per bilanciare il previsto abbassamento della loro pensione pubblica. I team di Havas hanno lavorato insieme al cliente alla strategia di comunicazione i cui obiettivi principali sono: aumentare l’awareness e incrementare il numero degli iscritti al Fondo. La sua prima campagna di comunicazione, il cui lancio è previsto in questi giorni, incarna perfettamente uno dei valori principali dell’associazione: la trasparenza.

Tra le attività chiave, seguite dai team di Grand Union e Havas Media: la pianificazione sulla stampa, i video banner, la revisione del sito e lo sviluppo di un piano editoriale sia per i social sia per la comunicazione diretta tramite l’utilizzo di newsletter informative. Inoltre, Havas PR si occuperà della campagna di pubbliche relazioni sulla pensione integrativa con i fondi negoziali in co-partnership con Fondo Perseo Sirio che, insieme al Fondo Espero, rappresentano i due fondi di categoria per i dipendenti pubblici.

Roberto Natoli, presidente del Fondo Espero, dichiara: “Abbiamo scelto Havas per le competenze integrate che vivono all’interno dell’agenzia e che rispondono perfettamente alle nostre esigenze”. Nadia Perolari (nella foto), CEO di Grand Union Italia – agenzia di comunicazione digitale del gruppo internazionale FullSIX acquistato recentemente dal Gruppo Havas – commenta: “Insieme al cliente abbiamo ideato una strategia di comunicazione che ci permetta di raccogliere dati e informazioni, al fine di sviluppare una campagna sempre più sincronizzata. Siamo felici che Fondo Espero abbia scelto la nostra agenzia, riconoscendoci la capacità di comprendere, e di sapere guidare, le nuove dinamiche tecnologiche che col tempo diventano sempre più imprescindibili per una comunicazione efficace”.