Glovo si rafforza nel Sud Europa

2 settembre 2016

Glovo (glovoapp.com), il marketplace di consegne locali che consente agli utenti di acquistare e ricevere in 40 minuti tutti i prodotti migliori della città, annuncia di aver ottenuto un nuovo finanziamento da 5 milioni di euro. L’azienda, attiva in cinque grandi città del Sud Europa (Barcellona, Madrid, Valencia, Parigi e Milano), utilizzerà questi fondi per rafforzare la propria leadership all’interno dei tre Paesi in cui è già presente, continuando a sviluppare la sua piattaforma mobile e continuando a migliorare l’esperienza dei propri utenti.

Il round di finanziamento è stato guidato da importanti investitori quali Antai Venture Builder, Seaya Ventures, Entreé Capital (Snapchat, Postmates e Stripe), Caixa Capital Risk e Bonsai Venture Capital. Hanno inoltre preso parte altri investitori del settore digitale come Bernardo Hernández (investitore in Idealista, Google, Flickr, Fever) oltre agli attuali investitori (Zaryn Dentzel – Tuenti, Félix Ruiz – JobandTalent, Cube Investments e The Crowd Angel), e il sostegno dell’ENISA.

Ha dichiarato Oscar Pierre, co-fondatore di Glovo: “Possiamo contare sulla collaborazione di fondi di investimento professionali e internazionali di provata solvibilità che hanno già dato il loro appoggio ad aziende innovative come Snapchat, Postmates, Stripe or Cabify, e che forniscono il supporto economico e le risorse di cui Glovo ha bisogno per mantenere la sua posizione di leader indiscusso del Sud Europa per quanto riguarda la consegna immediata attraverso una applicazione mobile”, afferma Gerard Olivé, co-fondatore e co-presidente di Glovo.

“Il round che stiamo annunciando oggi non solo dimostra la fiducia che i nostri partner hanno in un nuovo progetto che, in soli 18 mesi, è stato avviato ed è perfettamente funzionante, ma evidenzia anche la trasformazione del settore delivery, orientato sempre più alla completa customizzazione dell’ordine e immediatezza nella consegna”, sottolinea Sacha Michaud, co-fondatore di Glovo.

Secondo Miguel Vicente, co-fondatore e co-presidente, “Glovo ha riportato una crescita esponenziale nei tre Paesi in cui attualmente opera, Spagna, Italia e Francia, con oltre 200.000 utenti attivi e 300 partner. L’obiettivo è quello di triplicare il volume di ordini nei prossimi 6 mesi”.

Glovo permette ai suoi utenti di acquistare, ricevere e spedire in poco tempo tutto quello di cui hanno bisogno: il servizio è disponibile su iOS, Android e online dal sito glovoapp.com. In Spagna l’azienda si è posizionata come servizio indipendente, differenziandosi in tal modo dai più tradizionali servizi di messaggistica e app di food delivery. Solo il 50% degli ordini che Glovo riceve è legato al food, mentre l’altro 50% è rappresentato da ordini in diversi settori come elettronica, prodotti farmaceutici e piccoli rivenditori. Attraverso l’app e la piattaforma, gli utenti possono contattare i corrieri indipendenti (chiamati Glover), e questi, accettandoli, si mettono a disposizione per effettuare la commissione richiesta offrendo al cliente massima flessibilità.