Google pronta a sfidare Uber con Waze

1 settembre 2016

Secondo quanto riportato dal Wall Street Journal Google sarebbe pronta a sfidare Uber con un nuovo servizio di ride sharing realizzato da Waze, la startup israeliana che monitora il traffico con le segnalazioni degli utenti via app, acquisita dal colosso nel 2013.

Il nuovo servizio permette agli autisti di raccogliere sulla strada persone che hanno la stessa destinazione, come già accade con UberPOOL. Waze offrirà  questa possibilità a San Francisco dopo un progetto pilota che negli Stati Uniti è partito a maggio dedicato a 25mila dipendenti di una selezione di aziende.

Il servizio di Waze è promosso al momento sottolineando in particolare la possibilità di arrotondare per chi guida grazie a una cifra che corrisponde al pagamento della benzina e del tempo speso: le tariffe sarebbero per il momento inferiori a quelle federali di 54 centesimi per miglio, cifra sulla quale il colosso potrebbe trattenere una percentuale: in questo modo i guidatori non potranno renderlo un vero e proprio lavoro, a differenza di Uber e Lyft, concorrenziali con i taxi proprio perché nei Paesi in cui è disponibile  gli autisti lo fanno come lavoro principale.

TAGS