Interbrand presenta il primo Breakthrough Brands Report

28 luglio 2016

Jez Frampton

Interbrand presenta la prima edizione dello studio Interbrand Breakthrough Brands, realizzato in collaborazione con Facebook, Ready Set Rocket e New York Stock Exchange (NYSE). Questo studio, intitolato ‘Future Growth’, prende in esame le organizzazioni emergenti in cui il brand svolge un ruolo centrale. Oltre ad avere un brand forte, queste aziende sono caratterizzate da un modello di business originale o da un’idea innovativa.

Interbrand Breakthrough Brands integra l’annuale studio Best Global Brands, pubblicato da ben 17 anni, puntando i riflettori sui brand emergenti, in particolare quelli che guidano il cambiamento e che rappresentano la crescita in modo significativo. “È indiscutibile che esistano numerose startup dalle caratteristiche molto interessanti, ma Interbrand e i suoi partner hanno deciso di puntare l’attenzione sulle organizzazioni contraddistinte da solidi modelli di business e brand altrettanto forti”, ha commentato Jez Frampton, Global ceo di Interbrand.

“Sin dai loro esordi, questi Breakthrough Brands si sono concentrati sulla gestione dei propri brand e sull’offerta di esperienze integrate ai propri clienti. Riteniamo che questo approccio abbia posto le basi per una crescita significativa, che ci attendiamo nei prossimi mesi e anni”.

Circa 200 brand sono stati proposti da una rete globale di ‘key influencer’, preventivamente selezionati da Interbrand, Facebook, NYSE e Ready Set Rocket per il loro notevole impegno e interesse verso i brand emergenti. I criteri di selezione hanno considerato l’età del brand stesso, la sua capacità di generare cambiamento, il potenziale di crescita e l’interesse suscitato.

Tra i 200 brand proposti, 60 sono stati definiti Breakthrough Brands e raggruppati all’interno dello studio, senza stilare una classifica, secondo 10 insight (Growing together, Growth in action, Growing potential, Growth for good, Growth through clarity, Personal growth, Growth in data, Growing mecosystems, Virtual growth, Growing global), tre categorie di settore (Health & Wellness, Finance, Food & Beverage ) e due categorie aggiuntive (Innovation Incubators e Ones to Watch). Due sono i brand italiani emergenti inclusi nell’Interbrand Breakthrough Brands: BeMyEye, inserito nella categoria Growth in data – Data for value, e DePop, indicato tra i Growing Mecosystems – Network conduits.

“È entusiasmante osservare i nuovi modelli che emergono attraverso i Breakthrough Brands presenti in questo primo studio – ha commentato Alex Lirstman, co-fondatore & Chief Strategist di Ready Set Rocket -. Il digitale ha definitivamente trasformato le strategie, strutture e aspetti economici tradizionali del marketing. La collaborazione con Interbrand, Facebook e NYSE per identificare questi trend, e i brand che fanno da apripista, è stata un’esperienza davvero stimolante. Siamo tutti impazienti di assistere alla continua crescita di questi brand”.

“Siamo entusiasti aver messo in evidenza questi brand emergenti che stanno caratterizzando le proprie organizzazioni, promuovendo nuove idee e sostenendo la crescita – ha dichiarato Tom Farley, presidente di NYSE Group -. L’innovazione che hanno dimostrato come giovani imprese contribuirà al loro successo in quanto coltivano la propria identità e si connettono con più clienti”.

Per il report completo clicca qui