Rcs, per la Consob nessuna sospensione dell’Opas di Cairo

22 luglio 2016

Secondo la Consob non ci sono motivi per sospendere l’Opas di Cairo Communication su Rcs MediaGroup, nonostante la Commissione si riserva eventuali ulteriori accertamenti. E’ questa la risposta dopo gli esposti presentati ieri da parte di International Media Holding, la cordata capitanata da Andrea Bonomi.

Secondo quanto scrive Primaonline.it, Urbano Cairo (nella foto) ha commentato: “Siamo tranquilli perché abbiamo fatto tutto in modo trasparente e limpidissimo. Il tema sollevato dalla cordata Bonomi non sussiste. Abbiamo avuto grande riscontro non solo dagli investitori istituzionali ma anche dal pubblico dei risparmiatori”.

Intanto oggi saranno pagati ai sottoscrittori i 25 centesimi cash dell’Opas, e, sempre da oggi, per cinque giorni i titoli raccolti da Imh hanno possono migrare all’offerta risultata prevalente. Le banche hanno poi dato il via libera all’editore per l’acquisto della media company rinunciando a all’esercizio della facoltà di richiedere il rimborso anticipato del debito derivante dal contratto di finanziamento del 14 giugno 2013 (come successivamente modificato in data 16 giugno 2016) in ragione dell’acquisto del controllo di Rcs MediaGroup da parte di Cairo Communication.