AMC Theatres acquisisce il Gruppo Odeon & Uci Cinemas per 921 milioni di sterline

15 luglio 2016

Andrea Stratta

AMC Theatres appartenente ad AMC Entertainment Holdings, Inc. (dal 2012 assorbita da Dalian Wanda Group, la multinazionale cinese che ha acquistato nel 2015 Infront Sports) ha annunciato di aver sottoscritto un accordo definitivo per l’acquisizione di Odeon & UCI Cinemas Group, la più grande catena cinematografica europea con sede a Londra, dal fondo di private equity Terra Firma, a un prezzo approssimativo di 921 milioni di sterline, ovvero 1,2 miliardi di dollari (inclusi debiti per 407 milioni di sterline), di cui il 75% in cash e il 25% in azioni.

L’acquisizione dovrebbe entrare in vigore a fine anno. L’operazione è subordinata al via libera dell’Autorità Antitrust della Commissione Europea ed è soggetta alla consultazione dell’European Works Council.

Con 242 multisale e 2.236 schermi, Odeon & UCI è il primo circuito cinematografico europeo. Con 90 milioni di biglietti venduti annualmente, Odeon & UCI è inoltre il primo operatore in Gran Bretagna e Irlanda, Italia (con 47 strutture multiplex, per un totale di 473 schermi) e Spagna; il secondo operatore in Austria e Portogallo; il quarto operatore in Germania.

Odeon & UCI ha registrato negli ultimi dodici mesi (al 31 marzo 2016) ricavi pari a 1.156 milioni di dollari. La combinazione dei Circuiti AMC e Odeon & UCI darà vita a una catena cinematografica composta da 627 multisale con più di 7.600 schermi in otto paesi. AMC è tuttora in trattative per acquisire la catena americana Carmike.

“Grazie a questa operazione, AMC estenderà il raggio d’azione delle sue strategie di customer experience – ha dichiarato Adam Aron, presidente e amministratore delegato di AMC -. Odeon & UCI è una grande azienda, con marchi ‘icona’, una forte presenza sul mercato e team entusiasti. Con le competenze operative di AMC, le economie di scala e l’introduzione di iniziative innovative per i clienti in tutte le principali location del circuito e nei canali digitali, ci aspettiamo di aumentare il numero di spettatori in questi mercati, facendo leva sulla crescita della domanda di cinema a livello internazionale. Pur riconoscendo le incertezze relative alla Brexit, siamo confidenti che gli attuali tassi di cambio siano favorevoli ad AMC. Crediamo che l’operazione genererà valore a lungo termine per i nostri clienti, i nostri partner e tutti gli azionisti”.

“Grazie alla condivisa visione di creare un’esperienza cinematografica a livello mondiale, siamo lieti di entrare a far parte della famiglia di AMC – hanno commentato Paul Donovan, amministratore delegato di Odeon & UCI, e Andrea Stratta, amministratore delegato di UCI Italia -. Come innovatore delle customer experience, AMC è il partner ideale per la prossima fase della nostra crescita a lungo termine in Europa. Negli ultimi anni, Terra Firma ha supportato il management nella trasformazione della strategia, costruendo una solida base finanziaria per tutto il gruppo. Abbiamo dato al mercato un forte impulso e siamo ansiosi di introdurre molte delle strategie di AMC nell’ambito della customer experience, e di lavorare con loro su iniziative di lungo termine al fine di dare agli spettatori la migliore esperienza cinematografica in Europa”.