Poste Italiane affida a Paolo Genovese la regia dello spot sulla App Postepay

11 luglio 2016

È on air da ieri la nuova campagna pubblicitaria tv di Poste Italiane per promuovere la App Postepay, con uno spot d’autore affidato alla regia di Paolo Genovese, reduce dal trionfo al David di Donatello per il suo film campione d’incassi Perfetti sconosciuti.

La campagna si articola su spot di 30” e 15” che saranno messi in onda per tre settimane su tutte le reti generaliste e sulle più importanti piattaforme satellitari e del digitale terrestre. La creatività è stata curata dall’ agenzia Y&R di Roma, la casa di produzione è Akita Film.

La pianificazione gestita da UM prevede inoltre annunci stampa quotidiana e periodica, web (con attività display, sociale e performance), materiali speciali negli uffici postali (adesivi ATM) e auto/maxi affissioni proprietarie. Il messaggio-chiave della campagna pubblicitaria è che in una App non c’è solo tecnologia. Nella nuova App Postepay vive infatti una autentica community di amici che si scambiano denaro senza usare i contanti, grazie a una funzione rivoluzionaria ed esclusiva della App, il P2P – Postepay to Postepay, che Poste Italiane lancia in grande stile.

La campagna celebra anche una App rinnovata nella semplicità d’uso e si rivolge ai giovani, principali user del telefono, che non tarderanno a essere emulati dai sempre più tecnologici genitori. Lo spot racconta il momento del “pagamento del conto” in pizzeria, che non si svolge più nella classica tavolata, con la ricerca dei contanti e la divisione del resto. Tutto avviene invece in una sorta di ‘condominio verticale’, dove ciascuno vive in un oblò.

Salvo poi scoprire che i ragazzi non sono altro che i profili della rubrica di uno smartphone. La firma di Genovese è la dimostrazione dell’impegno di Poste Italiane nella scelta e valorizzazione dei migliori talenti. Colonna sonora dello spot il celebre brano ‘La’ di Old Man River.