Reply acquisisce xister e si rafforza nella digital experience

8 luglio 2016

Tatiana Rizzante

di Fiorella Cipolletta


Reply, specializzata nella progettazione e nell’implementazione di soluzioni basate sui nuovi canali di comunicazione e media digitali, rafforza la propria presenza nella digital experience con l’acquisizione di xister, agenzia creativa digitale, leader nella consulenza e nello sviluppo di strategie e soluzioni per il digital branding. L’annuncio è stato dato ieri durante l’appuntamento  Reply Xchange da Tatiana e Filippo Rizzante, rispettivamente ceo e cto di Reply. “Con xister – ha sottolineato il cto – Reply diventa l’agenzia digitale più grande in Italia”.

Xister, oltre a rinforzare l’offerta Reply sulle tematiche della digital experience, rappresenta un contributo strategico per il futuro sviluppo del Gruppo, affiancandosi ad Avvio Reply in Uk, Bitmama in Italia e Triplesense Reply in Germania e Italia e consentendo di supportare i clienti in ogni forma di comunicazione incentrata sui nuovi media digitali in tutta Europa.

“La diffusione, sempre più pervasiva, dei social media, del mobile e di oggetti intelligenti come canali di comunicazione, informazione ed interazione fra le persone, – ha dichiarato Tatiana Rizzante – offre alle aziende nuove opportunità di utilizzo di questi paradigmi, sia per un uso interno, che verso l’esterno. Con xister abbiamo inserito nel nostro Gruppo competenze di altissimo livello, specializzate nell’utilizzo e nell’implementazione di queste nuove strategie di comunicazione in ambito business e consumer”.

 L’attenzione per il design, la propensione verso le idee di frontiera, l’orientamento al risultato delle campagne costituiscono il cuore della cultura di xister, una realtà in grado di attrarre grandi talenti creativi, con competenze altamente specializzate nella comunicazione digitale. Recentemente xister si è aggiudicata due ori internazionali nelle categorie ‘emerging platform’ e ‘technical innovation’ al Promax di New York, il prestigioso award globale per il marketing e il design, per il progetto ‘The Brain Show’ per National Geographic di Washington.

“Siamo entusiasti di entrare a fare parte di Reply – hanno dichiarato Crescenzo Abbate, Riccardo Zamurri, managing partners e Sarah Grimaldi, creative director di xister – in cui ci riconosciamo per la similitudine di valori e principi. Aggiungere alla nostre competenze distintive, l’eccellenza tecnologica e la continua spinta sull’innovazione di Reply rappresenta un ulteriore e fondamentale miglioramento del nostro portafoglio di offerta”.

Filippo Rizzante

Filippo Rizzante

Fin dalla nascita, nel 2002, xister ha posto attenzione ai segni della contemporaneità e alle istanze culturali emergenti, riversando questa attitudine nel lavoro quotidiano. Ibrida il mercato e il mondo del business con elementi culturali e acume tecnologico, fornendo contenuti che perdurino nel tempo e nel vissuto delle persone. Nastro Azzurro ‘The Sound Brewery Project’ (vedi video), ossia musica elettronica prodotta da ingredienti naturali, con 3 milioni di visualizzazioni organiche in un solo weekend rappresenta il valore alla base di “‘Ideas and Inventions made in Italy’ di xister – continua Zamurri -. Le idee e le invenzioni di manifattura italiana unite dalla tecnologia smuovono le emozioni e sono contagiose sui mercati esteri”.

Nel portfolio di xister spiccano marchi come Jeep, Universal Picture, Warner Bros, Ray-ban, Nestlè, Unilever, Peroni, J&J, Colgate e molti altri articolati su 5 grandi aree di business: Automotive, Apparel, Food&Beverage, Entertainement, Health&care. Con questa acquisizione Reply si conferma come “l’agenzia digitale italiana leader in Europa nello sviluppo di strategie di marketing e comunicazione integrate e multicanale – ha ribadito Filippo Rizzante -. La tecnologia per emozionare necessità di creatività, che a sua volta deve essere alimentata da dati. Combinando i dati marketing, attraverso le nostre agenzie Like Reply e T+D,  siamo in grado di guidare la creatività di Avvio, Bitmama, Triplesense e xister, per accompagnare  la trasformazione o ancora meglio la maturazione digitale di una realtà. Infatti Reply ha sottoscritto un accordo di esclusiva con The Data Incubator, il programma volto alla formazione degli ‘Data Scientists’, che nei prossimi anni diventeranno fulcro vitale per le aziende che avranno il compito di sfruttare al meglio le enormi basi di dati attraverso le nuove tecnologie Big Data e l’utilizzo di modelli di machine learning avanzati”.