Facebook: l’estate italiana è da condividere su mobile

7 luglio 2016

Sylvain Querne

di Fiorella Cipolletta 


Non è vero che le vacanze estive sono il tempo del riposo. In Italia sono 30 milioni gli utenti che accedono mensilmente a Internet e di questi, 28 milioni usano Facebook. Secondo un’indagine condotta da Facebook, tra maggio e settembre 2015, emerge che durante il periodo estivo le persone, in Italia, hanno generato il 15% in più di contenuti rispetto al resto dell’anno, per un totale di 28 milioni di contenuti generati, ogni giorno. E questo accade perché in estate si è tutti più connessi, naturalmente da mobile.

L’80% degli italiani che utilizza Fb durante l’estate, infatti, si connette da un dispositivo mobile per un totale di 21 milioni di utenti connessi ogni giorno. Uno degli strumenti “che si candida a diventare il protagonista assoluto per i contenuti per il prossimo anno è il video caricato da mobile – sottolinea Sylvain Querne, head of marketing Facebook – che è cresciuto del 19% rispetto all’anno prima. In poco tempo, da aprile a novembre del 2014, sono stati visti 9 miliardi di video”.

Valerio Perego, sales manager Facebook entra nel dettaglio dei trend con una ricerca di italiana di Millward Brown: “In Italia lo smartphone è il primo media utilizzato in termini di tempo speso con 109 minuti trascorsi con in mano un cellulare, contro gli 89 minuti della tv, gli 85 minuti da laptop e i 34 minuti da tablet”. Un periodo, quello estivo, che diventa ancora più ghiotto per le aziende se si pensa che “l’87% degli italiani presenti su Fb ha almeno una connessione con una Pmi”.

L’estate è la stagione di cui in genere le attività commerciali risentono. E le persone non si prendono una vacanza da Facebook in estate. Tuttavia, quest’anno, gli Europei 2016 e le Olimpiadi di Rio daranno grande slancio ai numeri della tv e ai CPM. Dato che la copertura di Facebook è immutata tutto l’anno, “resteranno immutati anche i prezzi” precisano da Fb. Ciò significa che i brand potranno raggiungere le persone nei momenti chiave dell’estate senza pagare sovrapprezzi.

“Al centro del business di Facebook ci sono sempre le persone: connettività e condivisione rimangono la mission di Fb. L’emozionalità passa attraverso la tecnologia – spiega Perego – e la rivoluzione del mobile, l’utilizzo delle app e un’esperienza sempre più multipiattaforma stanno cambiando le modalità con cui si cercano informazioni e ci si relaziona con brand e prodotti. Partendo dalla scelta degli strumenti utilizzati per promuovere prodotti e servizi come Canvas e Slideshow e passando dai contenuti veicolati per creare engagement e interazione, le Pmi possono generare impatto sul business e crescita sul mercato. Dall’advertising non deve emergere il formato ma la creatività e la rilevanza del messaggio. Durante l’estate constatiamo un incremento da mobile, che è paragonabile al ‘prime time’ televisivo, ma che su Fb inizia alla mattina alle 9 e termina alla sera alle 23. Oggi Fb permette di pianificare al meglio copertura e frequenza. Siamo in grado si stimare quello che sarà effettivamente la popolazione online nel mese di agosto”.

Con i suoi 650 milioni di utenti globali appassionati di sport, Facebook si conferma insomma come il più grande stadio virtuale del mondo. Nel nostro Paese da settembre a dicembre 2015 le interazioni correlate allo Sport su Facebook hanno raggiunto quota 52,3 milioni, con una presenza social di 14,8 milioni gli appassionati di calcio – il 66% uomini di cui più della metà (53%) tra i 18 e i 34 anni. Le statistiche relative alla ultima finale di Champions League (maggio 2016) registrano 27 milioni di persone da tutto il mondo che hanno generato ben 74 milioni di interazioni.

Mentre sugli Europei 2016, dal 1 maggio al 7 giugno ci sono state 84 milioni di utenti attivi che hanno dato vita a 221 milioni di interazioni. La partita di apertura degli Europei Francia Romania ha coinvolto 10 milioni di persone che hanno generato 19 milioni di interazioni. Il match tra Italia e Svezia è stato seguito da 4 milioni di spettatori virtuali per un totale di 8 milioni di interazioni tra like, commenti e condivisioni. La Top 10 delle pagine Facebook delle squadre con più interazioni vede l’Italia al primo posto. Abbandonato il sogno degli Europei, l’Italia si prepara a vivere le prossime Olimpiadi di Rio 2016. Secondo uno studio di Gfk condotto in 17 Paesi, il 64% delle persone utilizzerà uno smartphone per rimanere aggiornato sui risultati mentre uno su due guarderà dirette e repliche proprio da mobile.