Rai 3, da Sky arriva Gianluca Semprini per un nuovo talk show al posto di Ballarò

24 giugno 2016

Tra le altre novità della rete una striscia quotidiana per Chi l’ha visto e Gazebo in access prime time. Il film Fuocoammare in onda il 3 ottobre 

“Gianluca Semprini si è dimesso da Sky per raggiungere la Rai e per occuparsi del nuovo programma informativo di Rai 3, che non sarà ‘Ballarò’, perché penso che sia finito per motivi legati al suo format”. A dare la conferma alle indiscrezioni è il direttore di Rai 3, Daria Bignardi, che, ascoltata ieri in Commissione di Vigilanza, ha fornito alcune indicazioni sui programmi che comporranno il palinsesto della terza rete nella prossima stagione.

“Non più un talk show di tre ore, ma di 90 minuti”, ha spiegato, “perché il lenzuolo di tre ore non funziona da almeno tre anni”. Il racconto della politica sarà affrontato durante la settimana anche in access prime time con Gazebo, in onda dalle 20.10. Più spazio anche per Chi l’ha visto, che avrà una striscia quotidiana con aggiornamenti dalla redazione di 25 minuti dalle 12.25. Che tempo che fa di Fabio Fazio andrà in onda solo di domenica e sarà più lungo, mentre sono previste 9 puntate in autunno per Rischiatutto da cui “ci aspettiamo un buon risultato”, dice Bignardi.

Il direttore di rete ha annunciato anche di aver acquistato il film Fuocoammare per mandarlo in onda in prima serata il 3 ottobre, anniversario del naufragio dei migranti a Lampedusa nel 2013 quando morirono quasi 400 persone. Altro tema d’attualità, l’Islam con il progetto sperimentale affidato a Gad Lerner che si chiamerà Islam, Italia.

Bignardi ha anche sottolineato la volontà di aprire al mondo dei social e a un pubblico più giovane: “Nonostante Rai 3 sia oggi ancora la seconda rete generalista in assoluto, con uno share di circa 6,9%, negli ultimi 4 anni ha perso 2 punti di share e 4 milioni di contatti – ha detto -. Il nostro target medio attuale ha un profilo medio di circa 60 anni. Se non includiamo un pubblico più giovane, non so che fine faremo”.