Maxim Behar: “I professionisti delle PR trasformati in storyteller”

21 giugno 2016

Maxim Behar

Maxim Behar (nella foto con Diego Biasi), Presidente mondiale di ICCO (International Communications Consultancy Organisation), ha preso parte all’edizione 2016 di Comunicare Domani organizzata da Assocom e Pr Hub per parlare delle ultime frontiere delle PR nel nuovo panorama della comunicazione.

Protagonista dell’intervista live dal titolo ‘PR or not PR‘ organizzata da Pr Hub, Maxim Behar si è espresso sull’evoluzione delle pubbliche relazioni e sul ruolo strategico che queste vanno via via assumendo nella crescita di aziende e organizzazioni, costituendo il settore più dinamico nel mondo della comunicazione.

“Oggi, i clienti sono sempre più ‘media owner’ ma non sanno come sfruttare appieno le potenzialità che i media sono in grado di offrire. Le PR rispondono prontamente a questo grande cambiamento del mercato attraverso il ‘content management’ che diventa quindi l’attività centrale per i professionisti nell’ambito delle PR trasformati in veri e propri ‘storyteller’”, ha dichiarato Maxim Behar.

Al centro dello speech anche il rapporto fra i tre ‘grandi cerchi’ della comunicazione – come li ha definiti Maxim Behar- Advertising, PR e Digital sempre più sinergico grazie al processo di digitalizzazione.

Durante il suo intervento, il Presidente di ICCO ha sottolineato anche la rapida ascesa della ‘comunicazione in real time’ e la funzione cruciale che, nell’immediato futuro, ricoprirà per il settore. “La comunicazione in real time rappresenta il prossimo futuro ed è proprio compito delle PR guidare i clienti in modo che possano usare correttamente questo nuovo strumento di comunicazione e trasmettere efficacemente i propri messaggi”, ha affermato Behar.

“Dobbiamo essere molto pragmatici. Dobbiamo pensare molto velocemente, creare messaggi semplici ma d’impatto”. È il suggerimento che il Presidente di ICCO ha voluto dare agli addetti ai lavori, sottolineando il valore di tutte le figure professionali che compongono i team di lavoro.

Infine, Behar ha sottolineato l’importanza delle associazioni a livello nazionale e dato importanti indicazioni sui nuovi modelli di associazionismo etico e virtuoso, di cui PR Hub è un buon esempio. Per il futuro delle associazioni e delle organizzazioni l’auspicio di Behar si è rivolto poi all’unione, alla condivisione e alla collaborazione fra le stesse. Unione che deve mirare alla conquista italiana di una posizione rilevante all’interno del Mercato globale.